3 Sostanze che non dovresti mai disintossicare da sole

Di Amy Sedgwick, LADC, AADC, CCDP, SCPG
Direttore delle operazioni cliniche

PANORAMICA ARTICOLI: Non dovresti mai provare a disintossicarti da alcol, benzoli o oppioidi da solo. Questo articolo rivede i pericolosi effetti collaterali del ritiro da queste sostanze. Quindi, invitiamo le vostre domande alla fine.


TEMPO DI LETTURA PREVISTO: 7 minuti.


INDICE:


The Definition of Detox

La disintossicazione è il processo di rimozione di sostanze chimiche pericolose dal corpo. È un primo passo essenziale se stai cercando di liberarti dalla dipendenza e iniziare una vita sana e priva di sostanze. Durante questa fase, potresti sentirti estremamente malato e a disagio quando le tossine lasciano il tuo corpo. Spesso la disintossicazione medica può aiutare ad affrontare i sintomi per aiutare a minimizzare il disagio. Ma in altri casi può essere necessaria la disintossicazione.

Se stai cercando di superare la dipendenza da alcol, oppioidi o benzodiazepine, la disintossicazione può essere pericolosa, a volte persino fatale, senza assistenza medica.

In particolare, se sei dipendente da alcol, oppioidi o benzodiazepine, dovresti mirare a indirizzare la tua dipendenza nel modo più sicuro possibile. Quando si detox da queste sostanze, i sintomi di astinenza possono essere gravi e difficili da gestire a casa. Allo stesso modo, la disintossicazione da sola è rischiosa perché aumenta la probabilità di un sovradosaggio.

Inoltre, la disintossicazione da sola non è un sostituto adatto per forme di trattamento preziose come il trattamento farmacologico (MAT), che può ridurre il rischio di ricaduta. In breve, la disintossicazione clinica è l'opzione più sicura per affrontare la dipendenza e per molti è un passo che funge da fondamento per una ripresa duratura.

Diamo un'occhiata a ogni tipo di disintossicazione, ai suoi rischi e ai comuni effetti collaterali qui.

Alcohol Detox

Con il suo status legale e ampia disponibilità, l'alcol è la sostanza che crea dipendenza più frequentemente negli Stati Uniti. Poiché smettere di fumare quando è dipendente può indurre gravi effetti collaterali come convulsioni e insufficienza cardiaca, non si dovrebbe tentare di superare la dipendenza da alcol da solo, specialmente durante la fase di disintossicazione.

Perché?

Individui che diventano dipendenti ad alcol e droghe incontrano cambiamenti neurologici, facendo sì che il loro cervello li induca a pensare di aver bisogno della loro sostanza di scelta per sopravvivere. Se hai una storia di alcolismo e decidi di ridurre drasticamente o interrompere del tutto, il tuo corpo reagirà di conseguenza al cambiamento. Mentre si disintossica dall'alcol è probabile che si verifichino sintomi di astinenza fisici particolarmente spiacevoli come:

  • Febbre
  • Alta pressione sanguigna
  • Nausea
  • Convulsioni
  • Insufficienza cardiaca

Oltre ai sintomi fisici, è possibile che si verifichino cambiamenti comportamentali evidenti a causa del ritiro di alcol. Questi sintomi psicologici possono includere:

  • Ansia
  • Depressione
  • Oscillazioni di umore
  • Fatica
  • Allucinazioni

Questi molti potenziali effetti collaterali possono rendere il processo di disintossicazione atroce per alcuni. I sintomi di astinenza da alcol possono iniziare otto ore dopo aver smesso di bere. Il disagio è particolarmente importante nei primi giorni di disintossicazione dall'alcol e i sintomi di salute mentale possono richiedere settimane a placarsi.

Se bevi pesantemente e improvvisamente ti fermi, puoi combattere con una forma più intensa di astinenza nota come sindrome da astinenza da alcol acuto (AWS). Ipertensione, tremori e convulsioni sono alcuni dei principali indicatori di AWS.

Questa condizione è spesso accompagnata da una complicanza nota come delirium tremens (DT), che altera in modo significativo la tua mente e il sistema nervoso. Sia l'AWS che il DT possono causare problemi di salute più gravi, come difficoltà di respirazione, infarto e coma. Questi rischi possono essere ridotti al minimo con l'aiuto di un medico, che può alleviare i dolorosi sintomi di astinenza ed esaminare i tuoi segni vitali per garantire il tuo benessere. Un professionista può anche somministrare farmaci per la dipendenza progettati per ridurre i sintomi di astinenza da alcol, come Vivitrol.

Disintossicazione dagli oppioidi

Gli oppioidi sono una classe di farmaci legali e illegali estremamente avvincenti che forniscono sollievo dal dolore. Oppioidi noti includono:

  • Fentanyl
  • Eroina
  • Oxycodone
  • Hydrocodone
  • Morphine
  • Codeina

Sebbene gli oppioidi da prescrizione possano aiutare a gestire il disagio fisico da moderato a grave, possono essere pericolosi se assunti per periodi più lunghi o in dosi più elevate di quelle raccomandate dal medico. Il fentanil, che è fino a cento volte più potente della morfina, spesso causa sovradosaggi mortali, poiché gli utenti spesso non si rendono conto che gli oppioidi che hanno assunto, come l'eroina, sono stati allacciati con fentanil. Nel 2016, l'abuso di oppioidi ha provocato oltre 42.000 casi di overdose fatale in tutto il paese.

Poiché si può facilmente costruire una tolleranza agli oppioidi, è probabile che si verifichino voglie gravi durante il processo di disintossicazione che possono tentare di riutilizzare. Quando ti detox da solo, hai accesso ai farmaci, rendendo ancora più facile per te ricaduta. La ricaduta dopo aver tentato di disintossicarsi dagli oppioidi a casa può essere pericolosa per la vita perché la tolleranza del corpo per il farmaco potrebbe non essere la stessa, portando potenzialmente a un sovradosaggio fatale.

Disintossicante in ambito medico, tuttavia, offre la sicurezza di un ambiente libero dalle droghe, rimosso dalle tentazioni. Ti dà l'opportunità di concentrarti interamente sulla tua guarigione perché incontrerai meno trigger che potrebbero mettere a repentaglio la sobrietà. Avrai anche un sistema di supporto per monitorare il tuo benessere, mettendo la tua mente più a suo agio. La disintossicazione medicalmente controllata può alleviare i sintomi di astinenza fisica che si possono verificare durante l'astinenza da oppiacei, come:

  • Nausea
  • Crampi addominali
  • Febbre
  • Ipertensione
  • Voglie intense

Durante la disintossicazione dagli oppioidi, potresti anche sperimentare sintomi psicologici come:

  • Irritazione
  • Ansia
  • Depressione
  • Oscillazioni di umore
  • Insonnia

Anche se non tutti questi sintomi sono mortali, possono causare immenso disagio e possono durare settimane. I sintomi di astinenza da oppiacei hanno un impatto sulla mente e sul corpo rapidamente, a seconda del tipo di oppiaceo utilizzato. I sintomi di astinenza da eroina, ad esempio, possono comparire entro solo 12 ore dall'ultimo utilizzo.

Disintossicarsi in un centro di trattamento può fare la differenza nel recupero dalla dipendenza da oppioidi. Oltre a consulenza e supporto, un professionista può anche affrontare sintomi di astinenza dolorosi attraverso l'uso di farmaci per la dipendenza, se del caso. Le opzioni per affrontare la dipendenza da oppioidi attraverso il trattamento farmacologico in una struttura di riabilitazione possono includere farmaci quali Suboxone, Sublocade e Vivitrol.

Benzos

Benzodiazepine, o benzos , sono una classe di depressi che sono tipicamente prescritti per trattare l'ansia e sono destinati solo all'uso a breve termine. Includono farmaci come:

  • Ativan
  • Klonopin
  • Valium
  • Xanax

Perché sono prescritti i farmaci, i benzos sono spesso considerati innocui. Cullati da questo falso senso di sicurezza, alcuni utenti abusano del benzene e sviluppano una tolleranza dopo averli usati per più di due o quattro settimane. Nel tentativo di sperimentare gli stessi effetti sedativi, molti finiscono con il sovradosaggio di benzosomi, che contribuiscono a circa il 30% delle overdosi da oppiacei fatali. Quando combinato con alcol o oppioidi, l'uso di benzoo può essere potenzialmente letale perché ognuna di queste sostanze può limitare la respirazione e inibire la funzione cerebrale.

Se si soffre di dipendenza da benzodiazepina, si raccomanda vivamente di disintossicarsi in ambito clinico per evitare complicazioni di salute. Proprio come con l'alcol e la dipendenza da oppioidi, coloro che cercano di disintossicarsi dal benzosoma possono affrontare una serie di sintomi fisici e psicologici, tra cui:

  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Inquietudine
  • Percezione distorta
  • Prurito
  • Difficoltà a camminare

Disintossicare dal benzos senza supervisione medica presenta molti pericoli, tra cui un aumentato rischio di convulsioni. Il processo di disintossicazione per la dipendenza da benzodiazepine può essere complicato da navigare perché alcuni dei sintomi di astinenza che possono apparire, come gli attacchi di panico e l'ansia, potrebbero essere stati il ​​motivo per cui gli utenti hanno iniziato ad auto-medicarsi in primo luogo. Di conseguenza, se si è abituati a prendere le benzodiazepine per ragioni mediche, si può ritenere particolarmente scoraggiante l'uso.

I sintomi da astinenza iniziano tipicamente entro un giorno dall'interruzione dell'uso e possono persistere per mesi. Anche in ambito medico, la disintossicazione dalle benzodiazepine può richiedere 10 giorni, mentre la disintossicazione dall'alcool o la dipendenza da oppiacei in condizioni simili può richiedere 5 giorni. Se si soffre di dipendenza da benzodiazepine, il tentativo di detox da solo potrebbe avere conseguenze devastanti.

Quando cercare la disintossicazione monitorata da un medico

Come primo passo verso la guarigione, la disintossicazione è una fase cruciale che lascia che il corpo guarisca da sostanze tossiche. La detossione monitorata medicalmente offre la migliore possibilità per il tuo corpo di riprendersi da qualsiasi danno causato dall'abuso di sostanze, ma può aiutarti anche in altri modi.

1. Fornisce un ambiente più favorevole a una ripresa sostenibile

La disintossicazione medica ti introduce in una squadra di esperti di trattamento della dipendenza e di salute mentale che non possono solo rivolgersi al tuo sintomi di astinenza fisica e psicologica, ma aiutano anche a determinare i prossimi passi del trattamento. Assistere alla disintossicazione clinica ti rimuove da qualsiasi fattore scatenante connesso al tuo ambiente attuale e allontanarti da elementi tossici nella tua vita può eliminare lo stress che potrebbe aver causato la tua dipendenza. Disintossicarsi in un ambiente medico, quindi, ti aiuta a concentrarti sulla tua salute e ti rende meno probabile la ricaduta.

2. Ti dà l'opportunità di testare per altre condizioni mediche.

Attraverso la disintossicazione medica, gli individui hanno anche la possibilità di sottoporsi a test per l'HIV e l'epatite C, condizioni che possono essere state stimolate dal loro uso di sostanze. Un gruppo di medici può aiutarti a scoprire eventuali condizioni mediche di base che potresti non aver realizzato altrimenti, dandoti la possibilità di cercare un trattamento e vivere una vita più lunga e più sana.

3. Incoraggia le scelte di uno stile di vita sano

Poiché il nutrimento appropriato è essenziale per aiutare il corpo a riprendersi dalla dipendenza, la nutrizione è un componente centrale di alcuni programmi di disintossicazione clinica. Durante la dipendenza attiva, molte persone sperimentano cambiamenti nell'appetito o nel peso. Imparare le basi della nutrizione e il modo di praticare il mangiare consapevole in fase di recupero precoce può aiutare a ripristinare il benessere fisico e costruire una solida base per la tua sobrietà. Alcuni programmi di disintossicazione clinica offrono anche corsi di educazione al sonno che insegnano abitudini di riposo salutari, che possono aiutare il tuo corpo e la tua mente a sentirsi ancora più ringiovanito a lungo termine.

Your Questions

Speriamo di avere ti ha incoraggiato a ricevere assistenza medica ogni volta che stai considerando di smettere questi 3 tipi di farmaci. Non è necessario passare attraverso il processo di recupero da solo. Ci sono persone che possono aiutarti con le difficoltà che stai affrontando. Entra in contatto con uno oggi.

Se tu o una persona cara soffri, contattaci oggi. Oppure, se hai una domanda … allunga la mano. Puoi sentirti libero di lasciare un commento qui sotto. Cerchiamo di rispondere a tutti i commenti personalmente e prontamente.


Circa l'autore: Amy Sedgwick è il direttore delle operazioni cliniche per il centro di trattamento di montagna. Lei è una consulente in materia di alcol e droghe con licenza e un consulente esperto in alcol e droghe avanzato a livello nazionale e internazionale. A Mountainside, supervisiona i programmi Residenziale, Servizi ambulatoriali e Benessere per la famiglia, assicurando che ogni team offra il miglior servizio di assistenza e assistenza ad ogni cliente. Amy è anche nel Consiglio di amministrazione del Connecticut Certification Board (CCB) che fornisce certificazione nazionale per la formazione e la consulenza per la dipendenza.

Sourcesite-health.com

Tags: