8 Rimedi naturali basati sull'evidenza per le allergie

Sei uno dei 50 milioni di americani che soffrono di allergie di qualche tipo?

Anche se non lo sei, è molto probabile che tu viva, lavori o ti preoccupi per qualcuno che è affetto da un'allergia ( 1).

Se prendi medicine per le tue allergie, dovresti continuare a leggere su come i rimedi naturali possono trattare le tue allergie in modo efficace.

La nostra guida condivide con te tutte le informazioni vitali che devi sapere su quali sono le cause di allergie, quali tipi di trattamenti convenzionali sono e non sono efficaci e, soprattutto, come trattare le tue allergie utilizzando rimedi naturali e familiari con una comprovata track record di successo.

Se soffri di allergie stagionali, alimentari o animali o di un altro tipo di reazione allergica, i nostri rimedi naturali possono aiutarti ad alleviare i sintomi dell'allergia senza ricorrere ai farmaci che hanno effetti collaterali negativi.

Trattare le allergie convenzionalmente

Determinare la fonte delle tue allergie può essere difficile, specialmente se ne soffri per tutto l'anno.

Il medico può consigliare test allergologici se i suoi sintomi sono severi e persistenti.

I test allergologici ti aiuteranno a identificare i tuoi allergeni conosciuti; basandosi su questa conoscenza, è possibile evitare o minimizzare l'esposizione a questi allergeni quando possibile.

Il tipo più comune di test è un test cutaneo, in cui piccole quantità di vari allergeni vengono iniettate o poste sulla parte superiore della pelle per vedere quale (i) causa (s) una reazione.

Questo tipo di test viene eseguito sotto la supervisione di professionisti medici, in caso di qualsiasi reazione grave.

Molte persone trattano i sintomi di allergia usando i farmaci.

Le opzioni di trattamento delle allergie comuni includono:

  • Decongestionanti da banco, per il trattamento di naso che cola e chiuso
  • Antistaminici da banco che prevengono il rilascio di istamine che causano la reazione allergica
  • Collirio, per curare prurito, lacrimazione
  • Creme per la pelle, che trattano eruzioni cutanee e altre reazioni cutanee; alcuni hanno antistaminici, mentre altri contengono composti steroidi
  • I corticosteroidi; questi controllano l'infiammazione, specialmente nei polmoni
  • Farmaci immunoterapici, noti come colpi di allergia, che possono, nel tempo, ridurre la reazione a determinati allergeni
  • Cambiamenti dietetici, per eliminare eventuali allergeni alimentari come il glutine o il latte

Una teoria è che l'assunzione continua di farmaci, come antistaminici e decongestionanti, inibisce la capacità del corpo di rispondere e adattarsi agli allergeni.

La maggior parte dei trattamenti convenzionali ha lo scopo di mascherare i sintomi di allergia, non in realtà per trattare la causa delle tue allergie.

Per quelli con allergie croniche e gravi, il trattamento tradizionale può essere necessario solo per superare la giornata; se tuttavia le tue allergie sono lievi o stagionali, puoi prendere in considerazione rimedi naturali alternativi che consentono al tuo organismo di lavorare attraverso il naturale processo di risposta agli allergeni, senza gli effetti collaterali indesiderati di molti di questi farmaci.

Molti farmaci antiallergici possono causare effetti indesiderati come sonnolenza, vertigini, stanchezza, secchezza oculare e altri sintomi fastidiosi, che potrebbero non essere molto migliori dei sintomi allergici veri e propri.

Se preferisci trattare i tuoi sintomi allergici in modo più naturale, condividiamo con te i nostri rimedi allergia naturali più efficaci e popolari .

Home rimedi per le allergie

Cambia la tua dieta per ridurre l'infiammazione

Poiché le allergie sono una risposta autoimmune, le reazioni allergiche innescano un aumento dell'infiammazione nel tuo corpo.

Quando cambi la tua dieta per ridurre l'infiammazione, stai permettendo alle cellule e ai tessuti del tuo corpo di ripararsi da sola dopo una reazione allergica.

Gli alimenti ricchi di sostanze nutritive forniscono al tuo sistema immunitario i composti necessari per combattere gli allergeni comuni e per farti sentire in salute.

Cambiare la tua dieta per affrontare l'infiammazione può anche trattare la tua risposta allergica e i sintomi di allergia.

Un antibiotico naturale, l'aglio è un'opzione eccellente per ridurre l'infiammazione e le allergie.

Puoi scegliere di mangiare due chiodi di garofano al giorno, bere il succo da due chiodi di garofano al giorno, o assumere supplementi giornalieri di aglio, a seconda della tua tolleranza per il gusto e l'odore dell'aglio.

I composti più potenti contro l'allergia, però, si troveranno nell'aglio crudo, quindi considera questa la tua migliore opzione.

Le vitamine, i minerali, gli enzimi e gli antiossidanti che si trovano nelle verdure a foglia verde come cavolo, cavolo verde, spinaci, rucola e bietola, riducono l'infiammazione e aiutano il corpo a disintossicarsi.

Mangia almeno due porzioni al giorno di verdure a foglia verde per aiutare a prevenire i sintomi di allergia e mantenere sano il tuo corpo.

Per sostenere un sistema immunitario sano, mangia un sacco di cibi ricchi di probiotici.

Questi includono yogurt, kimchi, kombucha, miso, crauti, kefir e formaggi crudi.

I probiotici aiutano a mantenere sani i livelli dei batteri utili trovati nel tuo intestino che sono una parte essenziale del tuo sistema immunitario.

Questi batteri aiutano a controllare gli agenti patogeni e il tuo sistema immunitario dipende da loro per continuare a lavorare al suo pieno potenziale.

I limoni e altri agrumi sono un'aggiunta salutare alla tua dieta che può anche aiutarti con le tue allergie.

Questi frutti sono ricchi di antiossidanti e vitamina C, necessari per potenziare il tuo sistema immunitario.

Quando bevi acqua con il limone, aiuti anche il tuo corpo a disintossicarsi ea scovare le impurità.

Gli antiossidanti riducono l'infiammazione e promuovono la naturale capacità del corpo di rispondere in modo appropriato agli allergeni.

Se hai un'allergia alle arachidi, prova il burro di mandorle, che è generalmente un'alternativa più sicura.

Apprezzerai gli stessi grassi sani e insaturi di cui hai bisogno nel burro di arachidi e il burro di mandorle contiene anche minerali essenziali, molte fibre, una quantità sana di proteine ​​e persino antiossidanti per sostenere il tuo sistema immunitario.

Altre buone alternative alle noci includono semi di girasole, semi di zucca, semi di chia e semi di lino.

Altre eccellenti aggiunte alla tua dieta a bassa infiammazione includono:

  • Le proteine, gli amminoacidi e i minerali trovati nel brodo di ossa
  • Latte di latte senza latte, come latte di mandorle, latte di soia, latte di cocco e latte di anacardi
  • Cereali integrali privi di glutine, per ridurre l'infiammazione causata dal glutine

Oltre ad aggiungere alimenti immunostimolanti alla tua dieta che riducono anche l'infiammazione, dovresti considerare di eliminare altri alimenti che possono contribuire a sintomi allergici, causare infiammazione o aumentare la produzione di muco.

Per aiutarti a curare le tue allergie, escludi quanto segue dalla tua dieta:

  • Carne rossa
  • Chocolate
  • alcol
  • Caffeina
  • Prodotti lattiero-caseari
  • Colorante alimentare, specialmente tartrazina
  • Zucchero

Flush Your Sinuses Regolarmente

Per chi soffre di allergie e problemi respiratori, un risciacquo sinusale può liberare le vie nasali degli allergeni e alleviare la congestione.

I vasi di Neti sono stati usati per secoli, risalendo all'antica pratica indù di Ayurveda.

Conosciuta come Jala-neti, questa pratica quotidiana veniva eseguita per purificare il naso da sporcizia, muco e altre sostanze irritanti.

Oggi, i neti sono comunemente disponibili, così come altri strumenti per l'irrigazione nasale.

Se hai allergie e un disturbo respiratorio, l'irrigazione sinusale può essere un trattamento efficace che ha pochi e solo minori effetti collaterali.

Se hai allergie agli animali, allergie stagionali o allergie per tutto l'anno agli acari della polvere o alle muffe, l'irrigazione nasale regolare può essere utile rimuovendoli dai passaggi nasali, riducendo così i sintomi di allergia ( 4).

I vasi Neti erano considerati un trattamento "alternativo", ma ora sono ampiamente disponibili e raccomandati dalla comunità medica.

La ricerca mostra che l'uso regolare di un sistema di irrigazione nasale, come un neti, può prevenire e trattare i disturbi delle alte vie respiratorie, tra cui rinite allergica, sinusite cronica e sinusite acuta ( 5).

Per ridurre il rischio di possibili effetti collaterali, pulire sempre il neti prima dell'uso e utilizzare acqua sterile o distillata.

L'acqua del rubinetto può contenere molte sostanze chimiche, tra cui cloro e fluoro, che possono irritare le cavità del seno e le mucose.

Risciacquare i seni con un risciacquo con acqua salata che consiste in mezzo cucchiaino di sale marino extra fine e un quarto di cucchiaino di bicarbonato mescolato in due tazze di acqua calda.

Puoi regolare le proporzioni di questa miscela salina per renderla più tollerabile per i passaggi del seno.

Cambia il tuo ambiente e le abitudini di igiene

Se i fattori scatenanti dell'allergia sono stagionali, ad esempio con allergie ai pollini o febbre da fieno, è necessario tenere le finestre e le porte chiuse in ogni momento durante i giorni di picco pollinico per ridurre l'esposizione.

Usa l'aria condizionata e installa un filtro HEPA per rimuovere gli allergeni dall'aria interna e proteggiti dall'esposizione.

Anche se non è sempre piacevole stare dentro durante il bel tempo, per il bene delle tue allergie, potresti voler iniziare questa pratica, almeno durante i giorni con forti pollini.

Ogni volta che esci e sei esposto agli allergeni, porti di nuovo quei contaminanti dentro di te.

Per evitare che questi si diffondano nella tua casa, togliti le scarpe alla porta, fatti una doccia subito dopo aver trascorso un sacco di tempo fuori, e metti subito i vestiti che indossavi nella lavanderia.

Se hai i capelli lunghi, indossali tirati indietro per limitare la quantità di polline che può attaccarti.

Questo ulteriore passo per limitare l'esposizione della tua casa agli allergeni esterni può aiutare a eliminare i sintomi.

Se hai allergie agli animali domestici ma hai ancora un animale nella tua casa, puoi almeno limitare le aree esposte ai peli di animali domestici.

Tieni la porta della camera da letto chiusa in ogni momento e istituisci una zona senza animali domestici in quello spazio.

Non permettere che gli animali domestici dormano sul tuo letto.

Se gli animali domestici sono ammessi sui mobili, posiziona un foglio o una coperta sul sedile per loro, quindi rimuovili quando usi lo stesso sedile.

Aspirare regolarmente, installare un sistema di filtrazione dell'aria per tutta la casa e lavarsi sempre le mani dopo aver toccato qualsiasi animale.

Mangiare polline d'api locale

Se vuoi aumentare la tua immunità agli allergeni nella tua zona, prova a mangiare il miele locale ogni giorno.

Consumare un cucchiaio di miele crudo contenente polline locale può aiutarti a creare una tolleranza per gli allergeni nella tua zona, come le api che fanno sì che il miele assuma il polline dalle piante che potrebbero causare il tuo sintomi di allergia.

Quando mangi miele crudo da queste api, stai prendendo quel polline e esponi il tuo corpo a quegli allergeni, fornendo al tuo sistema immunitario l'opportunità di rispondere correttamente e sviluppare una tolleranza.

Il miele ha anche proprietà di potenziamento immunitario, il che significa che il tuo sistema immunitario sta ricevendo una doppia dose di benefici.

I pazienti che assumono quotidianamente miele crudo locale hanno riportato una drastica riduzione dei sintomi allergici, meno giorni con sintomi gravi e più giorni senza sintomi allergici, che è un'ottima notizia per chi soffre di allergie.

Questi stessi pazienti hanno anche riferito di aver assunto meno antistaminici e altri farmaci convenzionali di allergia ( 6).

Per utilizzare il miele grezzo locale, aggiungi un cucchiaio al giorno a cereali, frullato, tè, fiocchi d'avena, ecc. Oppure puoi mangiarlo direttamente dal cucchiaio.

Bere aceto di sidro di mele

L'aceto di mele è un ottimo rimedio naturale per curare le allergie.

Aceto di sidro di mele ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie naturali che possono aiutare con i sintomi di allergia e puoi persino aggiungerlo ad altri rimedi naturali, come pepe di cayenna, limone o aglio, per aiutare con i tuoi sintomi allergici e aumenta la tua immunità.

Prova le erbe come il farfaraccio o l'ortica

Butterbur è un rimedio a base di erbe che è stato a lungo utilizzato per trattare sintomi come mal di testa e allergie nasali.

I composti attivi in ​​questa erba funzionano in modo simile agli antistaminici ( 7).

Butterbur funziona bene e senza effetti collaterali comuni nei farmaci allergici, come la sonnolenza.

Puoi prendere il burro in compresse o berla come tè.

Un'altra erba potente con composti che combattono l'allergia è l'orticaria.

Utilizzato fin dal Medioevo, l'ortica può alleviare il dolore alle articolazioni e, come un diuretico naturale, può anche aiutare con la ritenzione di liquidi.

E ha dimostrato di produrre risultati positivi quando viene usato per trattare la rinite allergica, punture di insetti e sintomi di allergia, poiché questa pianta riduce naturalmente le istamine.

Puoi usare l'ortica nel tè o come tintura.

Take Supplements

Quando non riesci ad ottenere tutto il nutrimento necessario dagli alimenti che mangi, considera l'aggiunta di supplementi nutrizionali alla tua routine, specialmente durante i periodi di intensa attività allergica.

Un esempio di un integratore efficace che può aiutare con le allergie è la quercetina.

Trovato in crucifere verdure, cipolle, agrumi e tè verde, la quercetina stabilizza il rilascio di istamine, controllando naturalmente le allergie.

Come un bioflavonoide, la quercetina può calmare anche le vie respiratorie infiammate.

Se soffri di allergie stagionali, dovresti iniziare a prendere la quercetina alcune settimane prima che i livelli di polline inizino a salire e continuare a prenderlo durante la stagione delle allergie.

Altri supplementi che dovresti considerare se soffri di allergie includono:

  • Bioflavonoidi, come catechina e esperidina – Come la quercetina, non dovresti assumere più di tre grammi al giorno, a meno che le allergie non siano gravi, nel qual caso puoi prendere fino a tre grammi due volte al giorno.
  • Olio di semi di lino – Prendi un cucchiaio al giorno.
  • Vitamina A: richiede fino a 25.000 UI al giorno.
  • Vitamina C: prendi da uno a tre grammi fino a tre volte al giorno. Se sviluppa diarrea, diminuisci il dosaggio.
  • Vitamina E: assorbire fino a 400 UI al giorno.
  • Zinco – Prendi fino a 30 milligrammi al giorno.

Prova oli essenziali

Gli oli essenziali possono essere utilizzati per ridurre l'infiammazione e aiutano a disintossicare le vie respiratorie.

Due potenti oli essenziali noti per le loro capacità di lotta contro le allergie sono l'eucalipto e l'incenso.

L'olio essenziale di eucalipto può eliminare gli acari della polvere domestica, un comune allergene.

Includi una o due gocce di questo olio essenziale nella tua pentola neti quando risciacqui i seni nasali, o inserisci eucalipto nel diffusore domestico.

Puoi anche aggiungere 25 gocce di olio essenziale di eucalipto in ogni carico di bucato per eliminare gli acari della polvere e altri agenti patogeni.

Questa tecnica è particolarmente utile durante le stagioni ad alto polline.

Per aiutare con gravi sintomi di allergia, mescola olio essenziale di eucalipto con olio di cocco, poi strofina dietro le orecchie e sul petto prima di coricarsi.

L'olio essenziale di incenso è anche utile per combattere le allergie perché aumenta il tuo sistema immunitario.

Puoi strofinare l'olio di incenso direttamente sul petto e sulle orecchie o diffonderlo nella tua stanza per aiutare il tuo sistema immunitario a combattere contro le allergie.

Understanding Allergies

Circa il 20 percento delle persone negli Stati Uniti soffre di qualche tipo di allergia, ma cosa significa esattamente essere allergici a qualcosa?

Le allergie si verificano quando il sistema immunitario del tuo corpo pensa che una particolare sostanza sia un invasore straniero e produce una reazione immunologica.

Il tuo sistema immunitario è accusato di identificare invasori stranieri, come parassiti o virus, e di inviare risposte di attacco per sbarazzarsi della minaccia.

Questo sistema protegge il tuo corpo prevenendo la diffusione della malattia, ma le reazioni adattive che il tuo sistema ha basato su fattori scatenanti ambientali possono a volte portare a conseguenze dannose.

Il tuo meccanismo di risposta immunitaria separa le sostanze in categorie normali e anormali

Ciò avviene attraverso un processo che coinvolge milioni di anticorpi diversi, ognuno dei quali ha il compito di riconoscere vari agenti nel tuo sistema e decidere se è buono o cattivo per te.

Quando questi anticorpi trovano qualcosa che non appartiene, viene attivata una risposta immunitaria.

Una volta che un particolare anticorpo viene attivato da un'interazione con una proteina estranea, produce in massa cellule immunitarie, che poi circolano nel tuo corpo, creando una memoria immunologica che ti protegge per il resto della tua vita.

Il tuo sistema immunitario dovrebbe rimuovere o modificare gli anticorpi che attaccano le tue cellule sane.

Quando questo meccanismo non funziona correttamente, potresti sviluppare una malattia autoimmune.

Quando i tuoi anticorpi reagiscono a proteine ​​non minacciose come quelle trovate nel pelo di gatto o nel polline di graminacee, hai allergie.

Quindi, puoi pensare alle allergie come ad un tipo di disturbo autoimmune.

Il tuo corpo non riconosce le proteine ​​in questi allergeni, ma pensa che siano una malattia; questo catalizza una risposta che si manifesta come sintomi di allergia.

Sintomi di allergie

I sintomi allergici derivano dalla produzione naturale di istamine del tuo corpo, che ha lo scopo di contrastare le sostanze estranee – proteine ​​ambientali – rilevate dal tuo sistema immunitario.

Queste reazioni allergiche sono causate da immunoglobuline E, note anche come IgE, che sono anticorpi che possono evocare una vasta gamma di sintomi.

Tutte le reazioni allergiche possono essere classificate come uno dei nove tipi.

Questi includono:

  • Allergie perenni, che si verificano tutto l'anno.
  • Allergie stagionali. Questi sono di solito al loro peggio durante la primavera e l'autunno, quando i livelli di polline sono al loro massimo; queste allergie sono anche conosciute come febbre da fieno o rinite.
  • Allergie alimentari, che possono variare in gravità da lieve a pericolosa per la vita.
  • Farmaci o allergie ai farmaci.
  • Allergie indoor, incluse reazioni agli allergeni comuni come polvere e muffa.
  • Allergie agli occhi o alla pelle.
  • Allergie animali.

I sintomi allergici variano ampiamente e dipendono dalla gravità della tua allergia, dal tipo di allergene e anche da altri fattori di salute.

I sintomi più comuni di una reazione allergica includono:

  • Congestione e naso che cola e / o prurito
  • Arrossamento cutaneo o arrossamento della pelle, orticaria o prurito
  • Difficoltà respiratorie, tra cui tosse e respiro sibilante; i sintomi dell'asma possono essere esacerbati dalle allergie
  • Prurito o formicolio intorno alla bocca e alle labbra
  • Gonfiore del viso, della gola, delle labbra o della lingua
  • Vomito o nausea
  • Vertigini o stordimento

L'anafilassi

Mentre la maggior parte delle reazioni allergiche sono lievi, un tipo di reazione grave a un allergene è noto come anafilassi.

Questa risposta allergica pericolosa per la vita può portare alla morte se non trattata rapidamente; può verificarsi rapidamente ed è causato dal rilascio di un flusso di sostanze chimiche dal tuo sistema immunitario in risposta a un allergene.

Gli allergeni comuni che possono scatenare l'anafilassi sono le punture di api, le arachidi e il lattice.

In questo tipo di reazione allergica, il tuo sistema immunitario rilascia anticorpi in risposta all'allergene, la tua pressione sanguigna può cadere molto repentinamente e le vie respiratorie possono restringersi, il che blocca la respirazione.

Se qualcuno sta avendo una grave reazione allergica che include gonfiore facciale, un impulso rapido ma debole, nausea, vomito, perdita di coscienza o qualsiasi altro sintomo grave, potrebbe soffrire di anafilassi, e dovresti chiamare il 9-1 -1 immediatamente.

L'anafilassi non trattata può essere fatale. La reazione richiede un'iniezione immediata di epinefrina.

Se in passato hai avuto una grave reazione allergica a qualcosa, dovresti sempre portare con te un colpo monouso di epinefrina, noto come EpiPen, con te.

Se non hai un EpiPen, dovresti arrivare al pronto soccorso più vicino il più rapidamente possibile.

Anche se hai un EpiPen e sei capace di fermare la reazione allergica, è comunque una buona idea essere visto da un dottore velocemente.

Tipi di allergeni

Perché ci sono molti tipi di allergeni, a volte può essere difficile determinare quale causa i sintomi di allergia.

Gli allergeni più comuni includono ( 3):

  • Polline, che proviene da erba, alberi e altre piante
  • Polvere acari
  • Pet dander and fur
  • Stampo, comprese varietà indoor e outdoor
  • Determinati alimenti, in particolare uova, glutine, latticini, noci, soia e molluschi
  • Morsi e punture di insetti
  • Alcuni farmaci, inclusi antibiotici
  • Latex, che viene usato per fare preservativi e guanti protettivi

Conclusione

Le allergie sono causate da una risposta del sistema immunitario a determinate proteine ​​ambientali.

Il tuo corpo considera queste proteine, che possono provenire da oggetti come erba, arachidi o antibiotici, essere estranei, invasori ostili e il sistema immunitario invia antigeni in risposta.

Questa reazione può variare da lieve a grave e i sintomi variano ampiamente.

La maggior parte delle allergie sono da lievi a moderate e richiedono un piccolo intervento.

Le allergie di molte persone sono stagionali e si risolvono quando i livelli di polline scendono alla normalità.

Tuttavia, puoi avere una grave reazione allergica che potrebbe richiedere l'intervento medico immediato.

L'anafilassi è una grave reazione allergica che potrebbe comportare la costrizione delle vie aeree.

Tags: