Baloxavir (Xofluza): un nuovo farmaco antivirale per l'influenza – Harvard Health Blog

Un nuovo farmaco per il trattamento dell'influenza è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) negli Stati Uniti nell'ottobre 2018, giusto in tempo per la stagione influenzale del 2018-19. Baloxavir marboxil (Xofluza) agisce contro i due tipi di virus dell'influenza che causano la malattia nell'uomo, l'influenza A e B.

Questo nuovo farmaco funziona in modo diverso rispetto ai farmaci attualmente disponibili, tra cui oseltamivir (Tamiflu), zanamivir (Relenza) e peramivir (Rapivab). Questi farmaci più vecchi inibiscono il virus bloccando un enzima virale chiamato neuraminidasi. Al contrario, baloxavir inibisce una subunità della polimerasi virale, l'enzima responsabile della replicazione del virus dell'influenza. Più semplicemente, baloxavir interferisce con la capacità del virus dell'influenza di moltiplicarsi, mentre i farmaci più vecchi interferiscono con la capacità del virus dell'influenza di diffondersi all'interno del corpo.

Questo diverso meccanismo di azione significa che baloxavir può essere efficace contro i ceppi di influenza A che sono resistenti all'oseltamivir, il farmaco più utilizzato per il trattamento dell'influenza. Baloxavir è anche attivo contro i ceppi di influenza aviaria ("influenza aviaria").

Baloxavir riduce la durata dei sintomi simil-influenzali

Baloxavir marboxil viene assunto per via orale. Nel tratto gastrointestinale, la componente marxil dà il via alla rivelazione del farmaco attivo, l'acido baloxavir. Una fase 3 randomizzata, in doppio cieco trial denominata CAPSTONE-1, pubblicata nel New England Journal of Medicineha confrontato baloxavir con oseltamivir e con placebo per il trattamento della malattia simil-influenzale . In questo studio multicentrico (supportato dal produttore di baloxavir), pazienti altrimenti sani, di età compresa tra 20 e 64 anni, hanno ricevuto una singola dose di baloxavir (40 o 80 milligrammi, a seconda del peso del paziente); una dose di oseltamivir due volte al giorno da 75 mg per cinque giorni; o placebo. Inoltre, bambini e adolescenti di età compresa tra 12 e 19 anni sono stati randomizzati a ricevere o baloxavir o placebo.

CAPSTONE-1 ha mostrato che baloxavir ha ridotto la durata dei sintomi simil-influenzali di circa un giorno, da una media di 80,2 ore a 53,7 ore. Di nota, i pazienti che hanno iniziato il trattamento con baloxavir entro 24 ore dall'esordio dei sintomi hanno avuto un maggiore beneficio dal farmaco rispetto a quelli che hanno iniziato in seguito. Baloxavir ha rapidamente ridotto la concentrazione del virus dell'influenza nelle secrezioni respiratorie e lo ha fatto più rapidamente rispetto all'oseltamivir (un giorno contro tre giorni, rispettivamente). Tuttavia, sia il baloxavir che l'oseltamivir erano altrettanto efficaci nell'accorciare la durata dei sintomi simil-influenzali. Baloxavir è stato generalmente ben tollerato.

Per ora, l'oseltamivir generico è ancora una buona opzione

Dati i risultati di CAPSTONE-1, quando dovrebbe essere usato baloxavir e dovrebbe essere usato al posto di oseltamivir? Baloxavir è approvato per il trattamento dell'influenza nei pazienti di età pari o superiore a 12 anni che sono stati sintomatici per non più di 48 ore. Il principale vantaggio di baloxavir è che una singola dose orale è efficace, mentre l'oseltamivir deve essere assunto due volte al giorno per cinque giorni. Tuttavia, entrambi i farmaci riducono la durata dei sintomi simil-influenzali. Oseltamivir è ora disponibile genericamente e può essere meno costoso di baloxavir. Pertanto, a meno che un medico sospetti che qualcuno non sia in grado o non sia in grado di completare un corso di cinque giorni di terapia, l'oseltamivir rimane una scelta appropriata per la maggior parte delle persone con influenza, in attesa di dati aggiuntivi o di prescrizioni.

Sourcesite-health.com

Tags: