Come aiutare un tossicodipendente Suboxone


DESCRIZIONE DELL'ARTICOLO: Suboxone (buprenorfina) è un farmaco soggetto a prescrizione che può causare dipendenza in caso di abuso. Il rischio di dipendenza è specialmente per quelli che non lo assumono come prescritto. Se hai una persona cara che è recentemente caduta in una dipendenza da Suboxone, immaginiamo che hai molte domande. Questo articolo intende rispondere a queste domande e indirizzarti a professionisti che possono aiutarti.


TEMPO DI LETTURA PREVISTO: Meno di 10 minuti.


Sommario:

  • La dipendenza è davvero possibile?
  • La dipendenza come malattia del cervello
  • Dipendenza o dipendenza?
  • Negazione
  • Interventi
  • Aiuto per la disintossicazione
  • Aiuto per il trattamento
  • Quante persone lottano?
  • Dove trovare aiuto?
  • Come sostenere un amico
  • Le tue domande

La dipendenza è davvero possibile?

Sì, è possibile diventare dipendenti a Suboxone. Tuttavia, Suboxone ha una bassa dipendenza da responsabilità. Infatti, è usato principalmente per il trattamento di dipendenza da oppiacei forti e droghe oppioidi come:

  • Codeina
  • Fentanyl
  • Eroina
  • Idrocodone
  • Morphine
  • Oxycodone

Quindi, come si può diventare dipendenti da una medicina che è progettata per aiutare?

La buprenorfina è il principale ingrediente attivo in Suboxone. Mentre è stato progettato per avere un "effetto soffitto" la buprenorfina agisce in modo molto simile ad altri oppiacei, come l'eroina o la morfinain misura minore. Si attacca ai recettori oppioidi nel cervello e attraverso i neurotrasmettitori, si rilascia nel resto del corpo. Il Suboxone può causare euforia, il livello massimo che le persone cercano.

Con il tempo sufficiente, il corpo si adatterà alla droga in corso e non produrrà più le sostanze chimiche naturali che una volta faceva. Piuttosto, dipenderà dal farmaco per produrre queste sostanze chimiche per questo. Ciò può alla fine lasciare a qualcuno la sensazione di essere dipendente e cercare compulsivamente di più. La ragione principale per cui questa è considerata una malattia piuttosto che una scelta è perché l'uso di droghe cambia la chimica del cervello.

La dipendenza come malattia cerebrale

Per comprendere al meglio la dipendenza, dobbiamo considerarlo una malattia cronica. Secondo il National Institute on Drug Abuse:

La dipendenza si verifica quando cerchi compulsivamente un farmaco, anche se ti danneggia.

Farmaci come Suboxone influenzano i centri di controllo e decisionali nel cervello. Influenzano anche il centro del piacere del cervello. L'uso a lungo termine può portare a:

  • Comportamenti automatici
  • Aumento della tolleranza
  • Dipendenza fisica

… una combinazione di fisica e barriere mentali che rendono difficile smettere. In realtà, le persone che sono dipendenti da Suboxone non sono in grado di fermarsi, non importa quanto duramente provino. In un certo senso, il loro corpo ha bisogno delle sostanze chimiche. In altri modi, la loro mente ha bisogno delle sostanze chimiche.

Tuttavia, questo non significa che tutti quelli che prendono Suboxone diventeranno dipendenti. In effetti, a volte può essere difficile dire se qualcuno lo sta utilizzando o meno.

Dipendenza o dipendenza?

Quando stai cercando la persona amata, è importante per capire la differenza tra una dipendenza e una dipendenza. Qualcuno dipendente dalle droghe non è sempre dipendente da loro … e viceversa.

Come abbiamo già detto, una dipendenza è quando qualcuno usa compulsivamente il proprio farmaco-di-scelta nonostante le conseguenze negative. È un desiderio mentale per una droga, l'incapacità di smettere di usare. La dipendenza è compulsiva in natura … e anche se esci da Suboxone per un po '… la dipendenza ti riporterà indietro.

D'altra parte, la dipendenza da droghe è un adattamento chimico. Il corpo si abitua a Suboxone nel tempo. In effetti, la dipendenza è il modo di adattarsi del corpo per continuare a funzionare. Inoltre, si sta ancora costruendo una tolleranzail che significa che l'individuo ha bisogno di prendere più di Suboxone per sentire i suoi effetti iniziali.

Con queste informazioni, potresti chiedertelo, come posso dire la differenza?

Questo è difficile. Generalmente, le persone che dipendono da Suboxone possono avere un tempo più facile nella gestione delle responsabilità e nascondere il loro uso di droghe rispetto a chi è dipendente. Inoltre, come discuteremo più avanti, molte persone che affrontano la dipendenza negheranno qualsiasi uso di droghe. È meglio porre le seguenti domande come mezzo per scoprire di più dalla persona amata:

  • Hai mai provato a smettere di Suboxone senza avere successo?
  • Trovi desideri ardentemente usare Suboxone?
  • Le tue responsabilità (scuola, lavoro, famiglia) sono a rischio a causa dell'uso di Suboxone?
  • Hai continuato a usare Suboxone nonostante abbia causato problemi nelle tue relazioni?
  • Ti ritrovi a guidare dopo l'uso di Suboxone o ad assumerti dei rischi?
  • Il tuo uso di Suboxone ha influenzato le precedenti attività che ti piacevano?
  • Trascorri una grande quantità di tempo pensando, ottenendo o usando Suboxone?

Se la persona amata risponde sì a una delle domande di cui sopra, c'è una buona probabilità che affrontino una dipendenza.


Uno psicologo clinico o consulente che gestisce la dipendenza può aiutarti a superare la negazione.


Negazione

Quando si tratta di tossicodipendenza, le persone spesso negano il comportamento perché non vogliono cambiarlo. In effetti, la negazione è una delle aree più difficili da risolvere in quanto non c'è modo di raccontare:

  1. Come reagirà qualcuno quando chiedi informazioni sul consumo di droga.
  2. Se sarai in grado di superare il diniego

CONOSCI QUESTO: è comune per una persona che lotta con la dipendenza provare un senso di vergogna. Ciò è dovuto al fatto che molti ritengono che la loro dipendenza sia qualcosa che hanno scelto. Pertanto, in molti sensi, sentono che è un fallimento della loro vita e responsabilità. Una reazione naturale di questa vergogna è la negazione.

Ricorda, c'è molta sensibilità nel trattare l'argomento della dipendenza. Inoltre, la persona amata potrebbe trovarsi di fronte a problemi di salute mentale che non incontrano abbastanza la superficie e utilizzano le droghe come mezzo per affrontare emozioni difficili. Al fine di comprendere meglio questi problemi di salute mentale e la dipendenza nel suo insieme, cercare un aiuto professionale da uno dei seguenti:

  • Uno psicologo
  • Uno psichiatra
  • A assistente sociale clinico autorizzato
  • Un medico delle dipendenze
  • Il medico di famiglia

Interventi

Proprio come con la negazione dell'indirizzo, non c'è risultato garantito in azienda un intervento. Ogni individuo reagirà diversamente. Alcuni diventeranno ostili e agitati, mentre altri capiranno. Tuttavia, è anche molto improbabile che la persona amata ti avvicini mai alla loro malattia a meno che non abbia raggiunto un punto di disperazione attraverso la loro dipendenza.

Come qualcuno a cui importa, è nel tuo migliore interesse evitare questo a tutti i costi Pertanto, un intervento potrebbe essere solo il modo più efficace per superareprevenire un incidente e portare la persona amata sulla via del recupero.

In generale, un intervento può essere uno di quanto segue:

  • Una seduta di discussione clinica o professionale organizzata.
  • Un amico intimo che si apre per la prima volta su un comportamento precedentemente non discusso.
  • Colleghi di lavoro seduti insieme per parlare per la prima volta delle loro preoccupazioni.

Allo stesso modo di affrontare la negazione, vorrai contattare un interventista professionista. Preferibilmente, uno che si concentra sulla tossicodipendenza. Un centro di riabilitazione può offrire alcune grandi opzioni. Oppure, puoi cercare un referente a un interventista dell'associazione degli specialisti dell'intervento . Inoltre, l'Istituto nazionale sull'abuso di droghe offre un riferimento per i membri della famiglia in cerca di opzioni di trattamento.

Ecco sette suggerimenti per aiutarti quando pianifichi il tuo intervento:

  1. Ricevi alcuni consigli da un professionista prima di iniziare.
  2. Scegli con attenzione chi parteciperà. Assicurati che abbiano una buona dinamica per l'intervento e la persona amata.
  3. Pianifica in anticipo la tua comunicazione per essere certo di raggiungere i punti necessari e capire il tuo tono.
  4. Preparati a tutto, perché non puoi dire come reagirà la persona amata a un intervento.
  5. Preparati a suggerire conseguenze come la rimozione dell'accesso a convivenze o ritiri finanziari
  6. Fornisci una soluzione per aiutare il tuo caro verso il recupero.
  7. Follow through anche dopo l'intervento.

Help for Detox

Da qui, offriremo suggerimenti su come aiutare qualcuno che ha accettato l'aiuto. In primo luogo, ti suggeriamo di trovare una clinica detox locale che offra protocolli medici per il ritiro.

Durante il processo di disintossicazione, il corpo subirà il ritiro fisico come mezzo per tornare alla sua naturale omeostasi. Sebbene il ritiro sia raramente fatale, ci sono pericoli come la disidratazione. Al fine di assicurare che la persona amata rimanga in salute e faciliti il ​​ritiro, dovrai cercare professionisti medici per questo processo.

Ognuno si ritira in modo diverso proprio come tutti diventano dipendenti in modo diverso. Pertanto, non è certo esattamente ciò che la persona amata sperimenterà durante il ritiro. Comuni sintomi di astinenza da Suboxone includono:

  • Ansia
  • Dolore corporeo
  • Sudori freddi
  • Sintomi simil-influenzali
  • Mal di testa
  • Oscillazioni di umore
  • Nausea
  • Scarso appetito
  • Dilatazione pupilla
  • Irrequietezza
  • Naso che cola
  • Disturbi del sonno
  • Vomito
  • Occhi acquosi

A causa del fatto che questi sono principalmente sintomi fisici, tutto ciò che puoi fare come la persona amata è lì e si assicura che la persona alle prese con la dipendenza ottenga la migliore assistenza medica possibile. Il ritiro generalmente dura circa una settimana con un picco intorno alle 72 ore dopo l'ultima dose di Suboxone. Dopo questa settimana, il tuo ruolo come sistema di supporto diventerà più importante.

Aiuto durante il trattamento

Durante il trattamento la salute mentale ed emotiva diventa il punto focale. In primo luogo, è stato dimostrato che la terapia della parola aiuta a curare la dipendenza. Le terapie sono progettate per aiutare le persone a prepararsi per il funzionamento quotidiano senza uso di droghe. Insegnando agli individui come gestire emozioni e comportamenti, psicologi e terapeuti affrontano la connessione emotiva che la tua amata ha con Suboxone. Inoltre, forniranno indicazioni su come ridurre le voglie.

Questa fase di guarigione dura generalmente dai 3 ai 6 mesi per le cure ospedaliere e fino a un anno o due di cure ambulatoriali. Durante questo periodo, voi Voglio essere sicuro di partecipare alle sessioni familiari necessarie e di mostrare sempre supporto quando le cose sono difficili.

Inoltre, potrebbe essere nel tuo interesse conoscere lo psichiatra o il consulente della persona amata. Queste persone avranno una visione personale e professionale su come aiutare in modo corretto mentre la persona amata fa il suo viaggio verso il recupero.

Quante persone lottano?

Poiché la maggior parte delle persone viene prescritta Suboxone as trattamento, la maggior parte delle persone presume che sia usato correttamente. Questo non è vero.

Secondo il Sondaggio nazionale 2015 sull'uso e la salute della droga (NSDUH)circa lo 0,3 percento delle persone di età pari o superiore a 12 usava prodotti buprenorfina nell'ultimo anno. Sono circa 688.000 persone. Inoltre, la Drug Enforcement Administration riportò:

  • 3 milioni di prescrizioni di buprenorfina furono scritte nel 2012. Va notato che questo numero contiene anche formule di combinazione Suboxone.
  • Il numero di visite ER correlate alla buprenorfina è aumentato di cinque volte tra il 2006 e il 2011.

Quindi, sappi che la dipendenza da Suboxone è un problema REALE.

Non è nella tua immaginazione.

Dove trovare aiuto

Non è raro che le persone si sentano come se non sapessero dove rivolgersi quando cercano aiuto. È importante essere consapevoli che l'aiuto personale è tanto importante quanto l'aiuto professionale. La famiglia e gli amici sono una fonte significativa di supporto considerando che sono a lungo termine. Inoltre, offrono un amore e un affetto incapaci di medici e psichiatri. Quindi, prima di consultare i professionisti, contatta amici e familiari e chiedi dei loro suggerimenti per la persona amata.

Quando sei pronto a cercare professionisti, ecco una lista di possibilità quando cerchi di aiutare un Suboxone addict:.

1. rehabs Questi includono servizi di dipendenza in cui le persone alle prese con la dipendenza possono scegliere tra una combinazione di trattamenti, sia come residenti per diversi mesi o in regime ambulatoriale. Chiama il nostro numero elencato in questa pagina per informazioni riservate su dove ottenere il trattamento.

2. Detox Clinics. Una clinica medica in cui i medici supervisionano il processo di disintossicazione. Chiedi al tuo medico di famiglia un referral o cerca nel sito web SAMHSA una clinica detox vicino a te.

3. Professionisti della salute mentale. Gli psichiatri o gli psicologi clinici che si sono specializzati nel trattamento della tossicodipendenza possono offrire una consulenza adeguata. È possibile cercare la directory APA per trovare uno psicoterapeuta e la directory APA per trovare uno psichiatra. Oppure, verificare con il Dipartimento dei servizi sociali dello Stato di essere collegato a un assistente sociale clinico autorizzato.

4. Gruppi di supporto. Si tratta di incontri non formali tra ex tossicodipendenti che condividono le loro esperienze al fine di ottenere risultati positivi nel recupero.

Come sostenere un amico

Gli amici svolgono un ruolo chiave nel processo di recupero. Nel recupero, le persone spesso trovano chi sono veramente i suoi amici. Coloro che continuano ad abusare di droghe sono spesso lasciati nella polvere mentre quelli che non abusano di droghe tendono a mostrare un forte sostegno.

Una volta fuori dal trattamento, la recidiva rimane una possibilità. È nel tuo migliore interesse prevenire questo a tutti i costi attraverso una varietà di mezzi come:

  • Essere una persona con cui essere sempre lì a parlare
  • Offrire nuove attività come distrazione
  • Mostrare incoraggiamento quando le responsabilità della vita sono soddisfatte.

Your Questions

Se hai ulteriori domande relative a come aiutare un tossicodipendente Suboxone, ti invitiamo a chiedertelo nei commenti qui sotto. Se hai qualche consiglio da dare per le persone che attualmente stanno cercando di aiutare un tossicodipendente di Suboxone, ci piacerebbe anche sentirti. Cerchiamo di fornire una risposta personale a ogni incontro e di rispondere prontamente.

Fonti di riferimento: Buprenorfina e Buprenorfina / Naloxone Diversione, uso improprio e uso illecito: una revisione internazionale
SAMHSA: I fatti sulla Buprenorfina
SAMHSA: MAT Buprenorphine
NIDA: La buprenorfina sostituisce una dipendenza con un'altra?
DEA: buprenorfina

Sourcesite-health.com

Tags: