Cos'è l'anterolistesi? Grado 1, ICD 10, Trattamento

        

 Classificazione di anterolistesi "title =" Classificazione di anterolistesi "/></a><figcaption class=Classificazione di anterolistesi

        

Che cos'è l'anterolistesi?

L'anterolistesi è una condizione spinale in cui vi è uno slittamento in avanti di un corpo vertebrale in relazione alla vertebra immediatamente sotto di esso. È importante rendersi conto che questa condizione non si riferisce a dischi intervertebrali sporgenti, erniati o deformati, ma è una condizione delle stesse ossa, sebbene anche i problemi del disco siano di solito presenti in questa condizione. Il nome, come la maggior parte dei termini medici, è il latino moderno ed è derivato da precedenti parole greche: antero che significa anteriore o anteriore e listesi che significa slittamento. Un nome più completo per questa condizione è anterospondilolistesi con il termine spondilo che indica che la condizione si riferisce alle vertebre.

L'anterolistesi viene anche comunemente chiamata spondyolisthesis o semplicemente listhesis, ma bisogna fare attenzione a distinguerla dalla retrolistesi, che è una condizione correlata in cui lo slittamento vertebrale si verifica in una direzione arretrata. In anterolistesi, è coinvolto il corpo reale della vertebra (il cerchio di ossa a forma di tamburo che circonda il midollo spinale) piuttosto che semplicemente una parte della vertebra come uno dei vari processi o appendici. Nei casi in cui lo spostamento vertebrale è dovuto a un trauma, come in un incidente automobilistico, può verificarsi in qualsiasi punto lungo la colonna vertebrale, ma è di gran lunga il più comunemente visto che colpisce le vertebre della colonna vertebrale inferiore dove le vertebre lombari si uniscono al fuso vertebre sacre del bacino. Più specificamente, l'articolazione tra la vertebra superiore sacrale S1 e la vertebra lombare inferiore L5 è la sede abituale di questo problema con la vertebra lombare L4 a volte compromessa.

Anterolistesi vs. Spondilolistesi

I nomi di anterolistesi e spondilolistesi sono spesso considerati intercambiabili e usati come sinonimi, ma questo non è corretto al 100% in quanto quest'ultimo non fa riferimento alla direzione dello slittamento che può essere in avanti, all'indietro (come in retrolistesi / retrospondilolistesi), laterale o di qualsiasi altra direzione, ma il primo è molto più specifico riferendosi solo allo spostamento vertebrale in avanti.

Cause di anterolistesi

Le lesioni spinali causate da cause accidentali possono provocare anterolistesi in qualsiasi punto della colonna vertebrale, con la possibile eccezione delle vertebre C1 e C2, ma anche con questa causa, la giunzione L5-S1 è particolarmente vulnerabile a causa della meccanica molto pesante caricamento a questo punto. La colonna vertebrale è formata da molte vertebre che si uniscono come un puzzle tridimensionale. Le articolazioni tra le singole vertebre consentono una gamma di movimenti che varia a seconda della posizione nella colonna vertebrale. Le articolazioni sono separate dai dischi intervertebrali che forniscono un effetto ammortizzante e sono tenute saldamente in posizione sia dalla natura ad incastro delle forme geometriche delle vertebre sia da legamenti forti.

Un impatto grave può causare danni come una frattura a una parte specifica di una vertebra nota come pars interarticularis. Questa sezione ossea svolge un ruolo importante nel garantire che la vertebra resti correttamente localizzata. In molti casi, la lesione alla pars può inizialmente verificarsi negli anni dell'adolescenza e poi passare inosservata per molti anni con sintomi cronici che appaiono più tardi nella vita. Oltre agli incidenti, gli sport ad alto impatto possono anche causare lesioni da parotite. In alcuni casi, la pars può essere diventata deformata e disallineata e in altri potrebbe essere allungata probabilmente a causa di diversi episodi di frattura e fusione.

Ci sono altri casi in cui le anomalie delle articolazioni spinali possono essere di origine genetica. Queste anomalie possono essere presenti alla nascita o le ossa possono presentare una crescita anormale (sviluppo displastico). Tali problemi sono comunemente visti sulle facce articolari delle vertebre L5 e S1. Anche l'età gioca un ruolo con i dischi intervertebrali che tendono a perdere parte della loro massa e resilienza insieme ad un generale indebolimento dei tendini e di altri tessuti connettivi, con conseguente articolazione più flessibile più suscettibile a movimenti inappropriati. L'osteoartrosi può danneggiare ulteriormente le articolazioni e può verificarsi un'anomala crescita ossea con conseguente rimodellamento dell'articolazione. Esiste anche la possibilità di un danno articolare da una causa patologica come una grave infezione o la presenza di un tumore maligno. Alcune persone sono semplicemente più inclini a questa condizione rispetto ad altre, ma ci sono anche considerazioni sull'ambiente e sullo stile di vita. Questa sezione della parte inferiore della schiena porta tutto il peso della parte superiore del corpo e quindi bisogna fare attenzione a non infliggere alcun carico aggiuntivo alle articolazioni in questa regione. Gli sport di contatto pesanti sono abbastanza semplici da evitare, ma anche il sollevamento non corretto, in particolare quando si solleva un carico da un lato del corpo o si torce durante il processo di sollevamento, può causare l'anterolistesi di una colonna vertebrale indebolita. La mancanza di esercizio fisico o l'obesità possono anche essere fattori contributivi, come la cattiva postura o lunghi periodi di seduta.

Anterolistesi di grado 1

La classificazione e classificazione di anterolistesi si basa non sulla gravità dei sintomi sperimentati, ma semplicemente sulla quantità di movimento di una vertebra rispetto al suo vicino adiacente. Il grado 1 è il grado più basso e considerato il meno grave, anche se i sintomi fisici variano da persona a persona. L'anterolistesi di grado 1 può anche esistere come condizione asintomatica (senza sintomi). Tali condizioni spinali sono estremamente comuni e alcuni studi hanno prodotto stime secondo cui circa il 12% della popolazione generale soffre di un certo grado di spondilolistesi.

Classificazione per anterolistesi

Sebbene l'anterolistesi sia talvolta descritta semplicemente come una quantità di spostamento vertebrale misurata in millimetri, è classificata più frequentemente facendo riferimento alla percentuale di slittamento presente. Questo sistema di misurazione analizza la quantità di slittamento e lo esprime come percentuale della dimensione anteriore-posteriore del corpo vertebrale in quella posizione. In altre parole, se per esempio il corpo vertebrale misurava 50 mm e la quantità di spostamento era 25 mm, questo è descritto come slittamento del 50%. Normalmente vengono usati quattro gradi con il grado 1 e il grado 4 il più severo. I confini tra i gradi giacciono al 25%, 50% e 75%. Il termine anterolistesi di Grado 5 può essere riscontrato e si riferisce alla condizione in cui la quantità di slittamento è superiore al 100%, il che significa che la parte più arretrata del corpo vertebrale è situata davanti alla parte anteriore della vertebra sottostante. Questa condizione è più correttamente chiamata spondiloptosi.

Anterolisthesis Symptoms

I tipi più gravi di anterolistesi possono provocare una grave instabilità fisica della colonna vertebrale, ma molti dei sintomi si verificano a causa della cattura dei nervi, di solito nei punti in cui escono dalla colonna vertebrale attraverso aperture note come foramina. Questo è noto come stenosi foraminale. È anche possibile che il midollo spinale stesso venga compresso mentre passa attraverso i centri delle vertebre in una condizione nota come stenosi spinale centrale. Forse il sintomo più evidente è il mal di schiena e può variare da lieve a grave. Il dolore, la debolezza e il torpore sono spesso avvertiti a livello dei glutei e corrono fino alla coscia ea volte al polpaccio. Questo è più frequentemente unilaterale, che colpisce solo un lato del corpo, ma può avere effetti bilaterali su entrambe le parti. Gli spasmi dei muscoli della parte bassa della schiena possono essere vissuti insieme a una tensione dei muscoli posteriori della coscia e dei muscoli delle gambe. In alcuni casi gravi, ci possono essere problemi nel controllo delle funzioni dell'intestino e della vescica e una sensazione di intorpidimento che colpisce i glutei e all'interno delle cosce e dell'area inguinale. Questo è noto come sindrome di cauda equina ed è talvolta chiamato anestesia da sella. Chi soffre di grave anterolistesi può sviluppare un'andatura ondeggiante modificata e un cambiamento nella postura del corpo con aumento della lordosi (questa è la curvatura spinale in avanti nell'area a volte indicata come il piccolo della schiena).

Diagnosi e terapia anterolistesi

È probabile che la considerazione dei sintomi presenti fornisca una forte indicazione di una qualche forma di listesi, ma la conferma si basa sull'uso di raggi X ed eventualmente risonanze magnetiche o TC. Solo allora è possibile conoscere la posizione, il tipo e la gravità del problema. Nella maggior parte dei casi, specialmente con i gradi 1 e 2, l'opzione preferita è un regime di trattamento conservativo. La prima raccomandazione è un periodo di riposo al fine di consentire alla zona infiammata di stabilirsi.

Gli antidolorifici antinfiammatori sono anche utili in questa fase e questi possono essere prodotti da banco come l'ibuprofene o un medico può offrire un farmaco più forte e soggetto a prescrizione solo se ritenuto appropriato. Si raccomanda un certo livello di movimento ed esercizio, ma bisogna fare attenzione a non aggravare il problema, quindi tutto deve essere mantenuto il più delicato possibile. Una volta che l'infiammazione iniziale si è attenuata, la fisioterapia può svolgere un ruolo e ci sono molti esercizi di stretching e potenziamento che possono aiutare sia la schiena che le gambe. È importante seguire un programma di esercizi elaborato da un professionista qualificato piuttosto che tentare un approccio "fai-da-te". I professionisti della salute sapranno esattamente quali nervi sono colpiti e adatteranno di conseguenza il trattamento.

La terapia manipolativa può anche dare un po 'di sollievo, ma è importante rendersi conto che non c'è modo di rimettere semplicemente a posto un osso spostato. Gradi di anterolistesi ancora più gravi possono essere trattati efficacemente con metodi conservativi, non invasivi, ma in alcuni casi possono essere necessari livelli più elevati di intervento. Dove c'è una grave instabilità della colonna vertebrale, può essere usato un tutore posteriore, ma tale uso è controverso in quanto molti esperti ritengono che un tutore in questione causi effettivamente un ulteriore indebolimento della colonna vertebrale. La chirurgia è spesso considerata come l'ultima risorsa e va detto che la chirurgia spinale non è esente da rischi, ma la buona notizia è che le procedure chirurgiche per porre rimedio a questo problema hanno un tasso di successo molto alto. La procedura precisa dipenderà naturalmente dai problemi specifici in cui due casi non sono uguali, ma una delle procedure più comuni è nota come fusione intersomatica e in questo il chirurgo fonde effettivamente una vertebra con quella sottostante. Di solito vengono impiegate viti che rimangono in-situ e il disco dal giunto incriminato viene normalmente rimosso e sostituito con una "gabbia" seminata con frammenti ossei che poi crescono fino a formare un forte legame permanente. Gli innesti ossei vengono prelevati da un'altra parte del corpo del paziente. Questa è un'operazione complessa che viene eseguita sotto anestesia generale.

L'anterolistesi esiste da quando l'uomo ha deciso di camminare su due gambe, ma fortunatamente con i trattamenti di oggi non deve più essere la condizione debilitante di una volta e sebbene possa esserci qualche perdita dei precedenti livelli di fitness e mobilità, la maggior parte le persone continuano a fare un buon recupero.

Sourcesite-health.com

Tags: