È dietro al tuo cattivo umore?

    
                    
            
                        

Sei come ti siedi. E se sei come la stragrande maggioranza degli americani che siedono più di 60 ore a settimana, il modo in cui ti siedi potrebbe avere un impatto significativo sul tuo umore e sui livelli di energia.

Molte ricerche sono state condotte sugli effetti collaterali negativi di uno stile di vita sedentario, e gli studi dimostrano che sedersi per lunghi periodi di tempo è stato collegato a un aumento della pressione sanguigna, glicemia alta, obesità e aumento del grasso corporeo intorno alla vita, per citarne alcuni.

Infatti, un documento di ricerca del 2012 uscito dalla San Francisco State University e pubblicato sulla rivista Biofeedback mostra la postura che adottiamo ogni giorno potrebbe avere un impatto non solo i nostri corpi, ma il nostro umore. Erik Peper, professore di educazione alla salute presso la San Francisco State University, e colleghi hanno scoperto che la postura che la gente assume quando siede influenza il loro umore, energia e cognizione.

In breve, passare le giornate accasciate davanti allo schermo di un computer può abbassare l'umore e fare lo zapping della tua energia.

Dr. Darren Gitelmanneurologo e direttore medico anziano Advocate Memory Center presso Lutheran General Hospital a Park Ridge, Ill., Non è sorpreso dalla connessione che Peper ha trovato tra la mente e corpo.

"Il concetto di una connessione o corrispondenza tra il nostro sé fisico e il nostro sé emotivo non è nuovo", afferma Dr Gitelman. "Sebbene questo articolo si riferisca specificamente alla postura, ci sono teorie secondo le quali la nostra esperienza delle emozioni è radicata nelle sensazioni fisiche dei nostri corpi."

I ricercatori hanno esaminato il modo in cui la postura del corpo mentre si muoveva ha colpito i livelli di energia soggettiva di 110 studenti universitari. Questi studenti hanno valutato il loro livello di energia e gli è stato quindi detto di camminare con una postura slouched o di utilizzare il tipico modello di camminata del braccio opposto e della gamba che salta. Dopo alcuni minuti, gli studenti hanno valutato di nuovo il loro livello di energia soggettiva e poi hanno camminato nella posizione opposta per diversi minuti prima di valutare se stessi per l'ultima volta.

Cambiando la postura, gli studenti potrebbero aumentare o diminuire i loro livelli di energia soggettiva. I partecipanti hanno sperimentato una diminuzione della loro energia soggettiva dopo una camminata storta, e coloro che hanno avuto i più alti punteggi di depressione auto-valutati hanno avvertito una diminuzione ancora maggiore della loro energia dopo aver toccato la posizione.

Sebbene questo studio guardasse la postura mentre si muoveva, il dott. Gitelman afferma che la teoria proposta nello studio di Peper suggerisce che le aree emotive del nostro cervello imparano ad associarsi tra umore basso e postura curva. Una volta stabilita la connessione, l'associazione può andare in entrambe le direzioni: bassi livelli d'umore nella postura curvata e postura curvata che conduce a un umore basso. Tuttavia, lo sviluppo di questa associazione non significa che ogni volta che crollerai sul tuo sedile, il tuo umore diminuirà.

"Questa non è un'associazione rigida nel senso che non dobbiamo essere curvati quando siamo depressi, solo che è più probabile. Allo stesso modo, stare in piedi con una buona postura può aiutare a alleggerire il nostro umore, ma spesso non risolverà una depressione significativa ", afferma Dr Gitelman. Tuttavia, i risultati rafforzano il concetto secondo cui l'aumento della nostra attività fisica può portare benefici al nostro corpo, ai nostri stati d'animo e alle nostre menti.

                    

Sourcesite-health.com

Tags: