La vera differenza tra lo zucchero e lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio

Marion Nestle, esperta in alimenti e nutrizione, è stata una delle prime persone a richiamare l'attenzione su come l'influenza aziendale e le politiche e le politiche governative influiscano su come e cosa mangiamo e sulla nostra percezione di ciò che costituisce una dieta sana. Il suo libro Food Politics ha dato il via a tutto, e da allora ha scritto diversi altri best-seller. La sua più recente, Unsavory Truth: How Food Companies Skew the Science of What We Eat approfondisce il modo in cui le aziende alimentari – sia i produttori di alimenti che considereresti malsani e influenzano la ricerca nutrizionale, la politica e l'opinione pubblica sulla salute. In questo estratto dal capitolo "Quanto è dolce: zucchero e caramelle come alimenti salutari", lei affronta la differenza tra zucchero e sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.


Se la tua azienda produce zucchero o prodotti realizzati con esso, hai un problema di pubbliche relazioni. Gli zuccheri sono il nemico numero uno di oggi, tossico da alcuni rapporti. Quanto è sicuro? Nessuno, sostiene il giornalista scientifico Gary Taubes; lo zucchero è responsabile dell'obesità, del diabete di tipo 2, delle malattie cardiache, dell'ictus, della gotta e della malattia di Alzheimer. Senza avvicinarsi troppo, l'American Heart Association consiglia sei cucchiaini come limite massimo giornaliero per donne e bambini. Gli uomini sono più grandi; loro ne avranno nove. Le raccomandazioni sulla salute pubblica sono leggermente più generose. L'Organizzazione Mondiale della Sanità e le linee guida dietetiche statunitensi suggeriscono entrambi di limitare gli zuccheri al 10% delle calorie giornaliere, il che si traduce in media in circa dodici cucchiaini al giorno. Tutte queste raccomandazioni si riferiscono agli zuccheri aggiunti. Nessuno è o dovrebbe essere preoccupato per gli zuccheri naturalmente presenti in frutta e verdura intera; le quantità sono basse e gli zuccheri sono accompagnati da vitamine, minerali e fibra. Al contrario, gli zuccheri aggiunti forniscono calorie prive di altri nutrienti.

CORRELATO: Lo zucchero naturale si trova in alimenti integrali più salutari dello zucchero aggiunto

Se vendi prodotti zuccherini, cosa fare? Richiama il playbook, ovviamente. Lancia il dubbio sulla scienza collegando gli zuccheri a cattive condizioni di salute. Resistete alla regolamentazione, finanziate gruppi di facciata, gestite i media e assicuratevi di finanziare la vostra ricerca. Nel 2014, l'Union of Concerned Scientists (UCS) ha riassunto le tattiche dell'industria dello zucchero per indebolire la politica: attaccare la scienza, diffondere disinformazione, schierare scienziati del settore e influenzare gli studiosi.

Come ora sappiamo dalla scoperta di documenti vecchi di decenni di una compagnia petrolifera in bancarotta, quest'industria era impegnata a mettere in dubbio la scienza scomoda fin dagli anni '60. Quindi, la Sugar Research Foundation, precursore dell'attuale Sugar Association, stava spendendo il 10% del suo budget di ricerca in studi per contrastare la ricerca che suggeriva un'associazione tra lo zucchero e il rischio di malattie cardiache. Per distrarre i professionisti dentali dal suggerire limiti sullo zucchero per prevenire la carie, la fondazione ha esercitato pressioni sul National Institute of Dental Research per finanziare studi su qualsiasi cosa eccetto lo zucchero: rimozione della placca, vaccini, trattamenti al fluoro, batteri della bocca o spazzolatura dei denti. Questo sforzo è riuscito; il National Caries Program del 1971 promuoveva i metodi alternativi per ridurre la carie, ma non diceva nulla sulla necessità di ridurre l'esposizione a cibi e bevande zuccherati.

 zucchero-e-alto-fruttosio-sciroppo di mais "width =" 519 "height =" 805 "/></a></p><p>L'odierna Sugar Association vuole convincerti che "zucchero" si riferisce solo a cristalli raffinati da barbabietole e saccarosio di canna, in termini biochimici. Poco dopo il mio libro <i>Food Politics</i> uscì nel 2002, feci un'intervista radiofonica in cui menzionai che le bibite contengono zucchero e acqua, ma sono altrimenti inutili dal punto di vista nutrizionale. Presto ricevetti una lettera certificata da un avvocato della Sugar Association che mi accusava di fare "numerose dichiarazioni false, fuorvianti, denigratorie e diffamatorie sullo zucchero". Che cosa avevo detto? "Come comunemente noto da esperti nel campo della nutrizione, le bibite non contengono praticamente zucchero (saccarosio) da più di 20 anni. L'uso improprio della parola "zucchero" per indicare altri dolcificanti calorici non è solo impreciso, ma è un grave disservizio per le migliaia di agricoltori della famiglia che coltivano canna da zucchero e barbabietole da zucchero. "</p><p> <i>CORRELATO:</i> <a href= 4 motivi per cui hai voglia di zucchero

Questo avvocato stava scherzando. Con "altri dolcificanti calorici", la Sugar Association significa sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFCS), il dolcificante che non deve essere nominato, a quanto pare. In termini biochimici, saccarosio e HFC non sono molto diversi; entrambi contengono glucosio e zuccheri fruttosio. Il saccarosio è glucosio e fruttosio attaccati insieme (50 percento ciascuno), ma i due sono rapidamente separati dagli enzimi intestinali. Gli HFC sono circa il 45% di glucosio e il 55% di fruttosio, già separati. Entrambi finiscono nel corpo come glucosio e fruttosio "liberi" (cioè separati). A quel punto, la loro fonte è irrilevante.

Fino a quando il mais non iniziò a coltivare i carburanti a base di etanolo, gli HFCS erano molto più economici del saccarosio, quindi i trasformatori di alimenti li misero in tutti i cibi e le bevande che potevano, all'inizio degli anni '80, proprio mentre la prevalenza dell'obesità aumentava rapidamente. Il crescente uso di HFC si è verificato in parallelo con l'aumento dell'obesità, un'associazione, non necessariamente una causa. "High-fruttosio" sembra inquietante, dato che l'eccesso di fruttosio finisce come grasso nel fegato. Gli HFC sono stati visti come un ingrediente economico e potenzialmente dannoso, meglio evitare. In realtà, sia il saccarosio che gli HFC sono zuccheri. Entrambi sono meglio consumati in piccole quantità.

Per come la vedo io, la differenza più critica tra saccarosio e HFCS è la loro rappresentazione da parte di associazioni commerciali diverse e in conflitto.

La Sugar Association rappresenta i produttori e i trasformatori di saccarosio da canna da zucchero e barbabietole da zucchero; non vuole parte degli HFC. The Corn Refiners Association (CRA) rappresenta l'industria che trasforma il mais in HFCS; vuole che tu pensi agli HFCS come "zucchero di mais". Come parte di questa lotta per la quota di mercato, i produttori di zucchero hanno fatto causa al CRA per impedire che applicasse la parola "zucchero" a HFCS. Il rapporto dell'Unione di scienziati preoccupati a cui ho fatto riferimento in precedenza ha riprodotto i documenti rilasciati durante questa causa. Includono una e-mail del presidente dell'Associazione dello zucchero che richiede ricerche per dimostrare che il saccarosio è più sano degli HFC: "Metti in discussione la scienza esistente. Richiedete più scienza che paragona saccarosio al fruttosio libero e al glucosio libero. La maggior parte della scienza su questo tema si confronta. . .le mele alle mele. "

 zucchero-e-alto-fruttosio-sciroppo di mais "width =" 1600 "height =" 1067 "/></p><p>L'associazione Corn Refiners, al contrario, vuole posizionare gli HFC come equivalenti al saccarosio. L'ho imparato quando inavvertitamente sono stato coinvolto in una campagna pubblicitaria CRA. Nel 2010, un dirigente di Pubbliche relazioni di Ogilvy ha chiesto se avrei incontrato il suo cliente, il presidente del CRA Audrae Erickson. Poco dopo il nostro incontro, le mie dichiarazioni sull'equivalenza biochimica approssimativa di saccarosio e HFC sono apparse sul sito web del CRA. Ho chiesto di averli rimossi. La risposta di Erickson? Portaci in tribunale.</p><p>Non avevo intenzione di farlo, ma in seguito ho appreso di più su come il CRA ha operato da un resoconto del <i>New York Times</i> delle battaglie legali tra le due associazioni di categoria. Il reporter Eric Lipton ha basato le sue indagini su e-mail e altri documenti, che ha pubblicato online in categorie; uno era intitolato "Usare Marion Nestle". Le e-mail in quella sezione si riferiscono alle mie critiche a uno studio condotto dagli investigatori dell'Università di Princeton, secondo cui i ratti nutriti con HFCS guadagnavano più peso di quelli alimentati con saccarosio. Poiché lo studio non aveva fornito dati sull'apporto calorico dei ratti, non pensavo che la sua conclusione fosse giustificata, e l'ho detto sul mio blog. Il mio post ha risolto un problema per il CRA; le loro e-mail affermavano: "D'accordo, non possiamo sembrare troppo orchestrati. Il pezzo di Nestlé funziona meglio per noi nello studio di Princeton "e" Abbiamo già inviato il pezzo di Nestlé ai giornalisti (che credo abbia avuto un discreto successo). "</p><p>Altre e-mail si riferivano a test sulla composizione zuccherina delle bevande addolcite con HFCS eseguite dagli investigatori della University of Southern California (USC). I loro test hanno mostrato che il contenuto medio di fruttosio era superiore al 55%, con alcune bevande contenenti fino al 65%. Rick Berman, capo del Center for Consumer Freedom, ha assicurato il CRA, "Se i risultati contraddicono l'USC, possiamo pubblicare loro, o forse anche raggiungere Marion Nestle e darle l'esclusiva in modo che possa essere un canale per i media. Se per qualsiasi motivo i risultati confermano USC, possiamo solo seppellire i dati. "</p><p>Il Center for Consumer Freedom? Usami come condotto? Seppellire i dati?</p><p> <i>Tratto da</i> <a href= Triste verità: come le aziende alimentari inclinano la scienza di ciò che mangia con il permesso dei libri di base.

Sourcesite-health.com

Tags: