Linfonodi cervicali posteriori gonfiati: cause e trattamento

                
                
                

Linfonodi cervicali posteriori gonfiati: cause e trattamento

5 (100%) 2 voti

                
            

            
            

 Linfonodi cervicali posteriori gonfiati - Cause e trattamento "width =" 300 "height =" 245 "/> Se senti che i linfonodi nella zona del collo sono gonfiati, dovresti osservarli attentamente come i linfonodi ingrossati possono essere solo un segno di un'infezione minore, ma in alcuni casi possono anche indicare un problema di salute più grave.</strong></p><p>Leggi l'articolo e scopri quali sono le cause più comuni dei linfonodi cervicali posteriori gonfiati e quando puoi provare a liberarti del problema da solo. Inoltre, impara quando è necessario un trattamento medico.</p><h2>Dove sono localizzati i linfonodi cervicali posteriori</h2><p>I linfonodi possono essere descritti come ghiandole a forma di rene. Sono sparsi tutt'intorno al nostro corpo e fanno parte del sistema circolatorio a causa della connessione del vaso linfatico. I linfonodi svolgono un ruolo molto importante nel nostro organismo perché sono responsabili del corretto funzionamento del nostro sistema immunitario.</p><p></p><p>I cosiddetti linfonodi cervicali posteriori si trovano appena dietro al collo e nella zona cervicale della colonna vertebrale. Come tutti gli altri linfonodi, fanno parte del tuo sistema immunitario e ti aiutano ad affrontare le infezioni. Ad esempio, filtrano tutti i pericolosi microrganismi o patogeni dal sistema linfatico. Lo stato in cui i linfonodi cervicali sono gonfiati si chiama linfoadenopatia cervicale in termini medici.</p><h2>Come funzionano i linfonodi cervicali</h2><p>Il sistema linfatico del tuo corpo è costituito da tessuto linfatico, che si presenta sotto forma di vasi e nodi. I linfonodi cervicali posteriori sono responsabili dell'area del collo e, come tutti gli altri linfonodi, distribuiscono le cellule immunitarie e aiutano a drenare il liquido linfatico.</p><p>Di conseguenza, i linfonodi spesso possono dare al medico un indizio su dove si trova l'infezione. Quando c'è qualche infezione nel tuo organismo, i tuoi linfonodi producono più globuli bianchi, conosciuti come linfociti, ed è per questo che spesso si gonfiano.</p><p></p><div style=

Linfonodi cervicali posteriori gonfiati – Sintomi più comuni

Potresti non essere sicuro se quello che stai vivendo è un linfonodo gonfio o forse qualcos'altro. I sintomi più comuni dei linfonodi cervicali posteriori gonfiati sono i grumi nella zona del collo. Hanno una forma circolare o ovale, ma possono differire nelle dimensioni, a volte sono piccole come una moneta da mezzo dollaro, mentre in altri casi hanno le dimensioni di un pollice. A volte, d'altra parte, il grumo non sarà presente, ma sentirai semplicemente che l'area è gonfia.

Oltre al gonfiore o alla presenza di un nodulo, puoi anche percepire che l'area della pelle è infiammata. Significa che i linfonodi sono teneri e caldi quando li tocchi. Inoltre, quando sono infiammati, sono anche dolorosi ed è uno stato che di solito richiede una visita medica.

Se i tuoi linfonodi cervicali posteriori sono gonfiati, osserva il tuo corpo per alcuni sintomi di accompagnamento. Se hai la febbre o il mal di gola, probabilmente è solo un'infezione più grave e dovrai prendere antibiotici per combatterlo. Se soffri di altri sintomi, consulta il tuo medico il più presto possibile perché in alcuni casi i linfonodi gonfiati indicano un grave problema di salute.

Cause comuni di linfonodi cervicali posteriori gonfiati

Quando senti che i linfonodi sono gonfiati, è un segno che i nostri vasi linfatici sono bloccati. Di solito accade durante l'infezione e una volta guarito, i linfonodi tornano alle loro dimensioni normali. Tuttavia, ci sono casi in cui i linfonodi ingrossati sono un'indicazione di una condizione più grave o la causa è più difficile da rilevare. Pertanto, se i tuoi linfonodi ingrossati non vogliono raggiungere la loro dimensione sana entro una settimana o due, dovresti consultare un medico.

1. Infezione

Se ritieni che i tuoi linfonodi cervicali posteriori siano rigonfi, non lasciarti prendere dal panico poiché nella maggior parte dei casi è solo un segno di un'infezione. In caso di questi particolari linfonodi l'infezione si sviluppa probabilmente nell'area del collo o della testa. In caso di infezione i tuoi linfonodi sono spesso infiammati, teneri e dolorosi.

I comuni tipi di infezione che portano a linfonodi cervicali posteriori gonfiati comprendono la toxoplasmosi, la periodontite, la mononucleosi, il citomegalovirus, la rosolia o la faringite. Tuttavia, i tuoi linfonodi possono anche essere gonfio anche quando hai solo un raffreddore comune. Se i sintomi non si attenuano entro una settimana, prendi un appuntamento dal tuo dottore.

2. Malattia autoimmune

Le malattie autoimmuni sono condizioni gravi, in cui il tuo sistema immunitario tratta erroneamente il tuo stesso organismo come un invasore e lo attacca. I linfonodi ingrossati sono un sintomo comune delle malattie autoimmuni. Poiché il tuo sistema immunitario perde la sua capacità di proteggere il tuo organismo, le malattie autoimmuni sono spesso difficili da trattare.

Sourcesite-health.com

Tags: