Perché un approccio alcalino può trattare con successo il cancro

Negli anni '30, un interessante trattamento naturale contro il cancro è stato proposto come una risposta semplice ed efficace al cancro – quasi tutti i tumori. Questo approccio terapeutico non è ben noto perché è considerato alternativo o sperimentale – o persino pericoloso [i] – dalla comunità medica e scientifica e quindi è stato fatto riferimento principalmente in pubblicazioni oscure al di fuori della stampa ufficiale.

Questo approccio terapeutico è chiamato terapia alcalina o terapia del pH e si basa in parte su osservazioni di colture senza significativa incidenza di cancro [ii] e in parte su osservazioni scientifiche e sulla sperimentazione del metabolismo cellulare . [iii]

I principi della terapia del pH sono molto semplici. Il metabolismo delle cellule tumorali ha una tolleranza al pH molto stretta per la proliferazione cellulare (mitosi), che è compresa tra 6,5 ​​e 7,5. Pertanto, se si può interferire con il metabolismo delle cellule tumorali abbassando o alzando il pH delle cellule tumorali interne, si può teoricamente arrestare la progressione del cancro. [iv]

Mentre l'abbassamento del pH delle cellule tumorali (aumento dell'acidità) è efficace contro la mitosi delle cellule tumorali in laboratorio, l'aumento dei livelli di acido nel corpo vivo di un paziente affetto da cancro mette a dura prova le cellule normali e causa molto dolore. Quindi la terapia alcalina proposta per le persone è una "terapia ad alto pH" ed è stata sviluppata per normalizzare il pH intracellulare del corpo del paziente oncologico attraverso l'eliminazione dell'acidosi latente, mentre aumenta il pH delle cellule tumorali ad un range superiore a 7,5. Secondo la ricerca pubblicata, è a quel pH che essi ritornano ad un normale ciclo cellulare di apoptosi (morte cellulare programmata). [v]

Idealmente, questo approccio inizia con una dieta alcalina. Vi è un generale accordo tra i guaritori naturali e gli operatori sanitari, che cambiare la dieta di un malato di cancro è estremamente utile quando qualcuno si trova di fronte a una diagnosi di cancro. In un precedente articolo, ho delineato i sei passaggi che ogni paziente oncologico dovrebbe prendere per fornire le migliori possibilità di guarire e prevenire future recidive di cancro usando i principi della dieta alcalina. [vi]

La dieta alcalina, che è principalmente a base vegetale ed evita zuccheri, latticini, grano e altri cereali ad alto contenuto di glutine e un consumo eccessivo di frutta, mentre enfatizza verdure fresche e succhi di verdura insieme a verdure e verdure crucifere, cambia l'intracellulare del corpo Il pH si avvicina al pH del sangue ideale di 7,3 / 7,41 – un risultato metabolico fondamentale sulla via della longevità, che tu abbia o meno un cancro! Una dieta alcalina a base di frutta e verdura crea un ambiente non ottimale per la proliferazione del cancro, mentre allo stesso tempo rafforza la funzione immunitaria e sostiene le cellule sane nel corpo attraverso un miglioramento della nutrizione.

Il secondo passo è utilizzare un certo meccanismo nutrizionale per spostare il pH interno della cellula tumorale dal range ottimale di mitosi da pH 6,5 a 7,5, a oltre 8, che riduce la vita della cellula cancerosa. Come descritto dai suoi sostenitori, la terapia alcalina neutralizza lo spreco acido del cancro che causa così tanto dolore, interferisce con la fermentazione anaerobica del glucosio che avvia il ciclo di deperimento del cancro acido autoalimentato chiamato cachessia e nel tempo, può indurre la remissione. Se questa teoria della terapia alcalina è vera, dovrebbe essere possibile affrontare il cancro senza chemioterapia, radioterapia o chirurgia e usare la terapia alcalina come trattamento primario per il cancro.

Questa affermazione audace deriva da un corpo di ricerca un po 'astruso. Nel 1880, Louis Pasteur pubblicò il suo lavoro sulla respirazione aerobica cellulare e sulla glicolisi. Nel 1931, Otto Warburg vinse il premio Nobel per il suo lavoro sul metabolismo dei tumori e la respirazione delle cellule, che fu poi riassunto nel suo articolo del 1956 On the Origin of Cancer Cells. Il suo lavoro sul cancro si ampliò sulle scoperte di Pasteur e descrisse l'insufficienza respiratoria e il metabolismo cellulare della fermentazione del glucosio come principale innesco per la progressione del cancro [vii].

Le conclusioni di Warburg sul cancro furono molto discusse in circoli scientifici, poiché sono accademicamente eleganti, ma non sono stati accettati dalla maggior parte dei membri della comunità scientifica impegnata nella ricerca sul cancro. La maggior parte dei ricercatori sul cancro alla fine degli anni '50 credeva che il metabolismo anaerobico delle cellule tumorali e la loro produzione accompagnatoria di acido lattico fosse un effetto collaterale o un effetto aggiuntivo del cancro, non una causa. La ricerca sul cancro sin dagli anni '60 si è concentrata principalmente sulle aberrazioni genetiche come causa del cancro e ha ignorato il corpo della ricerca sul pH del cancro e le sue implicazioni per approcci terapeutici. [viii]

Il lavoro di Warburg è stato un catalizzatore per l'ennesimo sforzo di ricerca sulla natura delle cellule tumorali, a partire dagli anni '30. A. Keith Brewer, PhD (fisico) ha condotto esperimenti sulla relazione tra la membrana cellulare energizzata e ossigenata e l'assorbimento elementare, rispetto alle membrane cellulari in uno stato non attivato, come mostrano le cellule cancerogene. Ha scritto una serie di articoli che discutono i meccanismi cellulari delle cellule tumorali e le variazioni nel metabolismo indotte o indicate dalla mancanza o dalla presenza di ossigeno in combinazione con altri elementi, in particolare il potassio e il calcio. Ha notato che le cellule tumorali condividono una caratteristica indipendentemente dal tipo di cancro: hanno perso il loro meccanismo di controllo del pH.

La conclusione sommaria del Brewer riguardo al cancro è stata che cambiando il pH delle cellule tumorali in alcalino (oltre 7,5), cesseranno di funzionare in quanto hanno bisogno di un ambiente acido, anaerobico per prosperare. In altre parole, ha proposto che le cellule tumorali moriranno se possono essere spinte in uno stato alcalino, ossigenato. [ix]

Il lavoro di Brewer cita aree nel mondo in cui gli incidenti del cancro sono molto Basso. Queste aree contengono concentrazioni di minerali alcalinizzanti nel suolo e nell'acqua, che sono maggiori rispetto ad altre parti del mondo. Ad esempio, l'Hunza del Pakistan settentrionale e gli indiani Hopi del West americano condividono condizioni simili di suolo e acqua e dieta. I minerali elementali alcalini del cloruro di cesio, del germanio e del rubidio sono fortemente presenti nel terreno e nell'acqua. L'ingestione di questi elementi è corrispondentemente alta. Queste popolazioni vivono anche in climi alti e secchi simili e coltivano frutteti di albicocche, mangiando tradizionalmente la frutta fresca o secca ei semi ogni giorno.

Va notato che i semi di albicocca sono la fonte del controverso trattamento del cancro Laetrile o B-17 / Amigdalino. [x] I semi di albicocca contengono tracce di cianuro, che è stato a lungo identificato come un potenziale agente chemioterapico contro la proliferazione del cancro. [xi] Altre somiglianze nella dieta includono un basso consumo di latticini, carne e grano, poiché questi alimenti sono difficili da coltivare in climi alti e aridi e un consumo proporzionalmente maggiore di miglio, grano saraceno, noci, frutta secca e bacche nelle loro diete tradizionali, tutti i quali contengono una concentrazione di cianuro potenziata (anche se minuscola) simile

Questo è tutto molto interessante, ma cosa significa veramente per i malati di cancro che desiderano evitare il dolore del cancro e il corso tipico di trattamento con chirurgia, chemioterapia e radioterapia? Quali sono le condizioni che costringono le cellule tumorali a modificare il loro pH?

Gli agenti chemioterapici convenzionali come il Cytoxan di solito provocano più danni alle cellule normali che alle cellule tumorali, perché le cellule tumorali hanno una membrana cellulare molto spessa e non amplificata che essenzialmente li protegge dall'assorbire molti farmaci. Le cellule normali non hanno tale protezione.

Al contrario, le cellule tumorali non hanno modo di normalizzare il loro pH interno, dove le cellule normali sono relativamente insensibili alle alte concentrazioni di minerali alcalinizzanti. Tuttavia le cellule tumorali occupano principalmente due elementi: glucosio e potassio.

Nell'applicazione pratica, quindi, è necessario trovare un modo per guidare gli elementi alcalinizzanti – come il cesio, il germanio o il rubidio – nelle cellule tumorali, senza che colpisce le cellule normali. Si scopre che questo può essere fatto usando un agente di trasporto che penetra le barriere ossa / sangue, quindi fare affidamento sulla normale assunzione di elementi alcalinizzanti che seguono la via del potassio. Le cellule tumorali sembrano avere un assorbimento preferenziale del cloruro di cesio in particolare, ma assumono anche germanio, rubidio, selenio, ecc. Per tutto il percorso del potassio.

Esiste un composto che viene frequentemente applicato sulla pelle dall'artrite chi soffre di sollievo dall'infiammazione, usato nella chirurgia cerebrale per alleviare la pressione intracranica e usato localmente nella medicina dello sport e nella medicina veterinaria, [xii] anche per ridurre l'infiammazione. Questo composto si chiama DMSO e si forma nel fango creato dai frammenti di legno in ammollo in acqua che è un prodotto secondario dell'industria cartaria.

Secondo il folklore, i lavoratori dell'industria della fabbricazione della carta avevano continuamente le mani in acqua, ma non avevano mai sviluppato l'artrite e avevano rapidamente guarito pelle e unghie forti. La sperimentazione con DMSO come trattamento medico è iniziata nel 1800 e continua fino ai giorni nostri. DMSO è approvato negli Stati Uniti solo per il trattamento della cistite interstiziale, un tipo di infiammazione della vescica [xiii]

La ragione per cui il DMSO è così interessante per i malati di cancro è che , oltre alle sue proprietà antinfiammatorie, è un "agente portante". Penetra nella barriera cervello / sangue e porta con sé qualunque farmaco o minerale sia miscelato con.

Ora c'è un po 'di interesse nel industria del cancro potenzialmente utilizzando DMSO per trasportare agenti chemioterapici nelle cellule tumorali e andare oltre la loro membrana protettiva. Tuttavia, al fine di modificare l'alcalinità delle cellule tumorali utilizzando il cloruro di cesio, il germanio, il rubidio e altri minerali alcalinizzanti, il DMSO e la sua forma ingeribile, MSM, sono un mezzo efficace. Essenzialmente questi agenti trasportano i minerali in tutte le aree del corpo compresi cervello, organi e midollo osseo, dove possono essere usati con altri nutrienti nel normale metabolismo cellulare.

Uso di minerali alcalini applicati e ingeriti per cambiare il cancro il pH delle cellule non è una nuova idea. Gli esperimenti controllati e l'uso personale di questo metodo sono in corso dalla metà del 1900. Tuttavia, è importante notare che l'unico studio clinico approvato dalla FDA non ha avuto risultati eccezionali. [xiv] Circa il 50% dei partecipanti è deceduto, anche se leggendo i risultati dello studio in dettaglio scoprirai che erano stati pronunciati prima dell'inizio del processo e alcuni di loro non hanno mai nemmeno preso un trattamento. Altri hanno avuto effetti collaterali che vanno dai crampi alle gambe all'aritmia cardiaca. Una lettura attenta ti porterà a credere che forse hanno ricevuto una dose troppo forte in un periodo di tempo troppo breve. [xv]

Da questa ricerca e studi successivi, è ora capito che i minerali alcalini guardano alle cellule normali e alle cellule tumorali come il potassio. Tutte le cellule richiedono il potassio per funzionare. La ragione per cui le cellule tumorali assorbono questi minerali alcalini è la loro somiglianza con il potassio.

Funzionalmente, tuttavia, questi minerali non possono prendere il posto del potassio nel metabolismo cellulare. Mentre sostituire i minerali alcalini per il potassio crea esattamente il risultato desiderato nelle cellule tumorali – aumentata alcalinità – quando le cellule normali sostituiscono il potassio con altri minerali a lungo termine le conseguenze possono essere piuttosto gravi in ​​quanto provoca squilibrio elettrolitico, manifestandosi come aritmia e crampi alle gambe. [xvi]

Il rimedio a questa condizione di squilibrio elettrolitico, causato dalla sostituzione del potassio in cellule sane con altri minerali alcalini durante la terapia del pH, è semplice nell'applicazione pratica. I minerali alcalini vengono ingeriti o applicati sulla pelle solo durante il giorno. Quindi, prima di dormire, l'utente deve assumere supplementazione di cloruro di potassio insieme ad altri elettroliti come magnesio e calcio, se necessario. Il monitoraggio dei livelli di sangue di potassio ogni due settimane da un medico è fondamentale se un paziente oncologico decide di incorporare la terapia alcalina nel suo regime di cancro.

Se adeguatamente bilanciato, gli effetti collaterali dell'utilizzo di minerali alcalini sono notevolmente, se non completamente, compensati dal riequilibrio elettrolitico. Nonostante il tono "paura, fuoco, nemico" di Mssrs. Wiens ed altri nell'articolo citato sopra [xvii] non vi è alcun rischio di morte per un attacco di cuore (o crampo alle gambe), a meno che il paziente ignori il metodo corretto usando minerali alcalini e non stia lavorando in consultazione con uno specialista esperto Un avvertimento: il riequilibrio elettrolitico non può essere attuato correttamente con metodi casuali come bere bevande sportive, soprattutto perché i prodotti commerciali sono generalmente pieni di zucchero e sostanze artificiali. Il riequilibrio degli elettroliti deve essere attentamente applicato utilizzando dosi specifiche di integratori, in base alla composizione del sangue personale, in consultazione con un esperto di nutrizione o endocrinologo.

La mia esperienza personale con la terapia del pH è stata a dir poco spettacolare. Ho visto la quarta tappa, i malati terminali di cancro recuperano usando minerali alcalinizzanti. Ci sono pazienti che segnalano tumori non trattabili, come i tumori al seno nasali o completamente metastasi, che dopo un ciclo molto persistente di piccole dosi per diversi anni, alla fine scompaiono del tutto. I pazienti che non hanno mai avuto la chemioterapia o le radiazioni spesso subiscono una rapida remissione dopo il passaggio ad una dieta alcalina e incorporando l'uso di minerali alcalini nel loro regime.

Tuttavia, la terapia con pH utilizzando minerali alcalini richiede un bel po 'di conoscenza (fai i compiti!) Ed è notevolmente migliorata con il supporto di un fornitore di minerali o di un allenatore del cancro che ha l'esperienza per guidarti attraverso il processo. Molti fornitori di minerali vendono minerali, ma non hanno la capacità di assistere gli utenti. Pertanto, è fondamentale cercare un fornitore di minerali in grado di fornire riferimenti a informazioni esaustive ed è disponibile per aiutarti a lavorare nei punti critici – e ce ne saranno alcuni

È la mia esperienza personale diretta che il cancro può essere controllato usando minerali alcalini. Ci sono migliaia di persone che hanno avuto esperienze positive simili. Funziona per tutti? No. Tuttavia, se la terapia con pH elevato viene applicata correttamente, funziona per una percentuale molto rispettabile di malati di cancro – stimata al rialzo di un tasso di risposta dell'80% da parte dei fornitori. Significativo rispetto alle terapie tradizionali

Questo è il motivo per cui ho iniziato The Cancer Alternative Foundation – per aiutare i malati di cancro a sentirsi a proprio agio usando terapie naturali efficaci come la terapia del pH come parte del loro trattamento generale strategia. La Fondazione semplicemente ricerca e controlla le affermazioni di varie offerte alternative per il cancro – e ce ne sono più di 400! Fino ad oggi, abbiamo concluso che la terapia con pH elevato è una delle alternative più efficaci, in particolare per i tumori in stadio avanzato.

Tuttavia i risultati della terapia alcalina (come quelli per altre alternative sonore) devono ancora essere documentati in un modo sistematico, tale che la comunità medica possa capire in modo affidabile l'impatto positivo che l'incorporazione nel trattamento del cancro potrebbe causare a centinaia di migliaia di malati di cancro. La raccolta dei risultati è un progetto in corso a The Cancer Alternative Foundation e dovrebbe rivelarsi inestimabile per i malati di cancro, i loro medici e gli operatori sanitari. [xviii]

Se nient'altro , è mia opinione che la terapia alcalina potrebbe essere utilizzata in un ruolo di sostegno al trattamento convenzionale, che non farà che migliorare l'esito a lungo termine per i pazienti. Spero che questo promettente ed efficace approccio naturale al cancro diventi più accettato dai principali fornitori di cure oncologiche – così come da quegli individui illuminati che cercano un'alternativa naturale, che sono disposti a chiudere gli occhi e saltare.

Un approccio alcalino al cancro può solo aiutarli a godersi il loro futuro – come ad averne uno!

Nancy Elizabeth Shaw è una stratega, meta-analista e fondatrice di The Cancer Alternative Fondazione. Informazioni di contatto: www.thecanceralternative.org/contact_us.


[i] Cassileth, Barrie R. et al, Interazione farmaco-erboristeria in oncologiapp. 158-159; Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, casa editrice medica popolare, Shelton, CT 2010

[ii] Clark, J., Hunza in Himalaya, National Geographic, 72, 38-45; 1963

[iii] Brewer, A. Keith and Passwater, R. Fisica della membrana cellulare V. Meccanismi coinvolti nel cancro; American Lab, 1975, –
8, 37-45

[iv] Brewer, A. Keith PhD Cancro, La sua natura e un trattamento proposto1997; Brewer Science Library; http://www.mwt.net/~drbrewer/brew_art.htm

[v] Ibid, p. 15.

[vi] http://www.greenmedinfo.com/blog/nutrition-information-every-cancer-patient-should-know

[vii] Warburg, Otto, On the Origin of Cancer Cells, Science, febbraio 1956, vol. 123, n. 3191

[viii] Witting, Rainer e Coy, Johannes Il ruolo del metabolismo del glucosio e della segnalazione associata al glucosio nel cancro; Perspectives in Medicinal Chemistry, 2007; 1: 64-82. Pp. 2; citato PubMed, http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2754915

[ix] Cancer: The Mechanism Coinvolto e una terapia con pH elevatodocumenti del 1978 di A. Keith Brewer, Ph.D. & co-autori, copyright A. Keith Brewer Foundation, 325 N. Central Ave., Richland Center, Wis, 53581.

[x] Griffin, G. Edward, World Senza cancro: La storia della vitamina B17American Media, Westlake, CA 1974

[xi] Fatma Akinci Yildirim e M. Atilla Askin: Variabilità del contenuto di amigdalina nei semi di cultivar di albicocca dolce e amara in Turchia. African Journal of Biotechnology Vol. 9 (39), pp. 6522-6524, 27 settembre 2010; Disponibile online all'indirizzo http://www.academicjournals.org/AJB; DOI: 10.5897 / AJB10.884; 600 mg. di semi di albicocca amara contengono fino a 1,8 mg di cianuro, dove i noccioli dolci contengono fino a 0,9 mg. di cianuro.

[xii] http://www.fda.gov/ICECI/ComplianceManuals/CompliancePolicyGuidanceManual/ucm074679.htm.

[xiii] http://www.cancer.org/treatment/treatmentsandsideeffects/complementaryandalternativemedicine/pharmacologicalandbiologicaltreatment/dmso; Quando usato per questa condizione, una soluzione al 50% di DMSO viene instillata nella vescica attraverso un catetere e lasciata lì per circa 15 minuti per alleviare l'infiammazione

Sourcesite-health.com

Tags: