Potrebbe The Ten Year Facebook Now and Then Challenge Be a Trap?

        

        

Se non l'hai ancora fatto, probabilmente hai molti "amici" che hanno. Facebook, Instagram e Twitter hanno mostrato e ritraggono le immagini di dieci anni fa e oggi. Finora, oltre 5,2 miliardi di persone, comprese le celebrità, hanno accolto la sfida: estrapolando i loro ritratti polverosi di altri tempi

Ma questa tendenza è semplicemente un divertente gioco di flashback o potrebbe lasciarti vulnerabile a qualcosa di più sinistro di qualche innocente risatina dai tuoi amici e follower?

Kate O'Neil, una sceneggiatura per Wired non è così sicuro che il gioco sia innocente come potrebbe sembrare. Aveva questo da dire.

"Immagina di voler addestrare un algoritmo di riconoscimento facciale sulle caratteristiche legate all'età e, più nello specifico, sulla progressione dell'età (ad es., Come è probabile che le persone sembrino invecchiate). Idealmente, vorresti un set di dati ampio e rigoroso con molte immagini di persone. Sarebbe utile se tu sapessi che sono stati presi un numero fisso di anni separati – diciamo, 10 anni. "

Che cosa dice Facebook?

Facebook nega di avere qualcosa a che fare con il cambiamento anno 10 e afferma che si trattava di un meme generato dall'utente che diventava virale senza alcun aiuto da parte loro. Secondo Facebook, non hanno iniziato la tendenza e le foto che vengono utilizzate già su Facebook, il che significa che non hanno nulla da guadagnare dall'esercizio di flashback. Secondo Facebook, gli utenti sanno di poter attivare o disattivare il riconoscimento facciale in qualsiasi momento.

Non tutti acquistano questo

O 'Neill sottolinea che le persone non caricano sempre in ordine cronologico, e molte persone hanno immagini di profilo che non sono ritratti ma piuttosto immagini del loro animale domestico preferito, un cartone animato, un membro della famiglia, ecc. La Sfida Now and Then offre a Facebook un'enorme opportunità di raccogliere una versione "pulita" degli utenti dal contesto di informazioni condivise in un post come età in foto o anno ecc.

Facebook non è estraneo al riconoscimento facciale

Il riconoscimento facciale non è qualcosa di nuovo per Facebook. In effetti, hanno lavorato con lui negli ultimi anni usando cose come taggare e scegliere le foto in cui sei taggato anche se non sei connesso alla persona che ha pubblicato la foto. Ciò significa che anche se annulli il riconoscimento, la tua faccia è ancora pubblicata sulla piattaforma.

Secondo l'esperto di riconoscimento facciale Alvaro Bedova, direttore esecutivo del Centro sulla privacy e la tecnologia di Georgetown Law, è possibile eliminare i cookie e cambiare browser e lasciare il telefono a casa, ma non è possibile eliminare il viso o lasciarlo a casa.

Cosa potrebbe avere in mano Facebook

Il buon senso ci dice che più informazioni hanno Facebook, più possono essere utilizzate per il targeting di annunci e esperienze altamente personalizzate. Se Facebook dovesse condividere o vendere questa tecnologia, potrebbe essere davvero selvaggio e molto intrusivo.

Sebbene Facebook neghi l'intenzione di condividere o vendere questi dati, non vi è assolutamente nulla che impedisca loro di farlo. Non esiste alcuna legge per proteggere questi dati dalla diffusione a macchia d'olio. Prendi Google e Amazon, entrambe queste aziende sono state catturate nell'atto di condividere le tecnologie.

Questo non è un caso improbabile dal momento che sia Amazon che Google sono stati sorpresi a condividere la loro tecnologia. Le foto di Google utilizzano la loro tecnologia per riconoscere non solo le persone nelle foto, ma possono categorizzare per oggetti in una foto. Ad esempio, se cerchi "auto" nelle tue foto, tutte le immagini della tua libreria verranno visualizzate con l'algoritmo riconosciuto come dotato di un'auto, anche in background.

Google è stata recentemente coinvolta in una causa per la scansione e il salvataggio dei dati biometrici di una donna che è stata catturata inconsapevolmente in 11 foto scattate da Google foto sul proprio telefono Android. Metti questo in azione – questo significa che potresti trovare una persona che era sullo sfondo di una delle tue foto in un concerto di musica in una frazione di secondo online. Questo è solo un pochino riguardo!

Amazon ha venduto software per il riconoscimento facciale al governo, in particolare alle forze dell'ordine come la polizia di Orlando e la contea di Washington, nell'Oregon. Ciò pone importanti problemi di privacy.

"La polizia potrebbe utilizzare la tecnologia non solo per rintracciare le persone sospettate di aver commesso crimini, ma anche persone che non commettono crimini, come i manifestanti e altri che la polizia ritiene una seccatura", ha detto O 'Neill.

Il buono, il brutto e il cattivo

Secondo uno studio recente, il cittadino americano medio si trova a porte chiuse una media di 75 volte al giorno, e questo crescerà solo ! Sì, il riconoscimento facciale può aiutare a prevenire il crimine e tenerci al sicuro, ma che altro sta facendo?

Questa tecnologia può aiutare a trovare bambini scomparsi che sono invecchiati. A Nuova Delhi sono stati trovati 3.000 bambini scomparsi in quattro giorni utilizzando un software di riconoscimento facciale.

Tuttavia, in che modo i giovani dovremmo fare il riconoscimento facciale e dove tracciate la linea per proteggere la privacy?

Come la maggior parte della tecnologia, c'è un lato positivo, ma anche un lato sinistro che presenta una vasta gamma di sfide nell'applicazione. Questa tecnologia nelle mani sbagliate potrebbe essere estremamente pericolosa

L'utente fa attenzione

Sai quante informazioni possono essere estratte dal tuo profilo di social media e chi può vederlo? In caso contrario, è importante che tu sappia che le violazioni dei dati sono reali e che la tecnologia rende possibile che i tuoi dati personali si diffondano a macchia d'olio sul web senza leggi reali per impedire che ciò accada.

Allora, qual è il cibo da asporto qui? Fai solo attenzione, stai molto attento e fai del tuo meglio per sapere dove sono e quali potrebbero essere i tuoi dati ei tuoi dati e la prossima volta che qualcuno estrae il telefono per scattare una foto, scappa!

-The Alternative Daily

        

Sourcesite-health.com

Tags: