Questa dieta potrebbe aiutare il tuo corpo a perdere peso, liberare le tossine, ridurre lo stress ossidativo

        

        

In uno studio recente, i ricercatori hanno scoperto che una dieta bilanciata, a stimolazione proteica e ipocalorica che include il digiuno intermittente potrebbe portare a una perdita di peso a lungo termine.

La dieta aiuta anche a rilasciare tossine sotto forma di PCB dalle riserve di grasso corporeo, oltre a migliorare la salute del cuore e ridurre lo stress ossidativo.

Lo studio è stato condotto da una squadra dello Skidmore College.

 

 

I risultati si sommano a un crescente numero di prove sui benefici di una dieta a limitazione calorica (P-CR) basata sulla "stimolazione delle proteine".

Questa dieta riduce le calorie e contiene quattro-sei pasti al giorno, ognuno dei quali contiene da 20 a 25 grammi di proteine. I partecipanti allo studio hanno anche praticato il digiuno intermittente.

Nello studio, il team ha prima confrontato i risultati della dieta P-CR tra uomini e donne obesi dopo una dieta dimagrante di 12 settimane e successivamente ha confrontato la dieta P-CR con quelli ottenuti con una dieta sana per il cuore un periodo di 52 settimane.

La dieta P-CR di 12 settimane è stata ugualmente efficace nel ridurre il peso corporeo (> 24 libbre, 10%), lo stress ossidativo (25%) e la rigidità arteriosa (12%) e l'aumento del rilascio di tossine (25%) in donne e uomini.

Dopo la fase di 52 settimane, P-CR ha dimostrato miglioramenti rispetto alla tradizionale dieta a base di cuore nel mantenimento della perdita di peso; ridurre la rigidità delle arterie; e liberando le tossine.

I risultati sulle tossine possono aiutare a dissipare le preoccupazioni che la perdita di peso – che rilascia tossine nel sangue – possa avere un effetto negativo sulla salute delle persone a dieta.

Gli inquinanti ambientali e altre tossine sono immagazzinati nel tessuto adiposo. Durante la perdita di peso, il grasso si rompe e le tossine vengono scaricate nel flusso sanguigno.

Una precedente ricerca ha espresso la preoccupazione che le tossine rilasciate potrebbero aumentare lo stress ossidativo di persone e il loro rischio di sviluppare condizioni gravi.

Questo include l'interruzione ormonale (endocrina) (problemi riproduttivi e di fertilità), le malattie cardiache, il cancro, il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson.

I nuovi risultati della ricerca – che una dieta P-CR non aumenta i marcatori della malattia e, di fatto, possono aiutare la disintossicazione e ridurre lo stress ossidativo – aiutano a ridurre quelle paure.

Inoltre, i risultati suggeriscono che coloro che non sono in sovrappeso o obesi potrebbero anche beneficiare di una dieta P-CR.

L'obiettivo della prima fase di 12 settimane era valutare la capacità di una dieta P-CR di raggiungere una perdita di peso di successo (definita come il 10 percento del peso corporeo iniziale) e ciò è stato raggiunto, con una perdita di peso media di oltre 25 sterline.

Durante questa fase, le donne consumavano 1.200 calorie al giorno e uomini, 1.500. Di questi, il 30% proveniva da proteine ​​magre, il 45% da carboidrati non raffinati e il 25% da grassi sani.

Un giorno alla settimana, i partecipanti hanno seguito un fast-clean / clean intermittente, costituito da 300 a 450 calorie da fonti di cibo vegetale ricco di antiossidanti.

La seconda fase (52 settimane) della ricerca ha confrontato i risultati della dieta P-CR e una dieta più tradizionale per il cuore.

Tutte le persone a dieta consumavano all'incirca lo stesso numero di calorie: circa 1.900 per entrambi i gruppi. La dieta P-CR digiunava / puliva una volta ogni due settimane o una volta al mese.

Quelli sulla dieta salutare del cuore seguivano le linee guida del National Cholesterol Education Program, consumando il 35% delle calorie come grassi e dal 50 al 60% come carboidrati.

Dieters cuore-sani anche mangiato da 20 a 30 grammi al giorno di fibra e consumato meno di 200 milligrammi al giorno di colesterolo dietetico.

Alla fine del periodo di 12 mesi, i risultati per i due gruppi hanno deviato significativamente, con la dieta P-CR che ha sovraperformato la dieta sana per il cuore sia per mantenere la perdita di peso, ridotta rigidità dei vasi sanguigni ed eliminare le tossine.

I partecipanti alla ricerca che rimasero nella dieta P-CR riguadagnarono circa 1,5 chili del peso che avevano perso e continuarono ad eliminare le tossine.

Quelli sulla dieta sana per il cuore, tuttavia, hanno recuperato 12 chili. La maggior parte era grassa – e quel grasso probabilmente avrebbe (ri) immagazzinato le tossine.

Il team suggerisce che attraverso la sola dieta, possiamo influire favorevolmente sul processo di disintossicazione, ridurre i livelli di stress ossidativo, ridurre la rigidità dei vasi sanguigni e migliorare la perdita di peso.

I risultati sono pubblicati sull'International Journal of Environmental Research e Public Health (Arciero-Protein-Pacing & Toxins).

Fonte: Skidmore College.

 

 

        

Sourcesite-health.com

Tags: