Troppo zucchero nella dieta delle donne in gravidanza può danneggiare la cognizione dei bambini

        

 Troppo zucchero in donne in gravidanza "title =" Troppo zucchero in donne in gravidanza "/></div><p>        </p><p>Un nuovo studio pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine ha determinato che si verificava una minore cognizione dell'infanzia, in particolare nella memoria e nell'apprendimento, quando le donne incinte o la loro prole consumavano maggiori quantità di zucchero.</p><p>Anche la sostituzione del bicarbonato di sodio con le versioni zuccherate durante la gravidanza ha avuto effetti negativi.</p><p>Tuttavia, il consumo di frutta per bambini ha avuto effetti benefici ed è stato associato a punteggi cognitivi più elevati.</p><p> </p><p> </p><p>La ricerca si sta concentrando sempre più sull'impatto negativo del consumo di zucchero sulla salute, in particolare sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.</p><p>Il consumo di zucchero tra gli americani è superiore ai limiti raccomandati e le attuali linee guida dietetiche per gli americani sottolineano l'importanza di ridurre le calorie derivanti dagli zuccheri aggiunti.</p><p>Sono incorporati negli alimenti e nelle bevande durante la preparazione o la trasformazione, con bevande zuccherate (SSB) che danno il maggior contributo nelle diete degli americani.</p><p>Inoltre sta emergendo la prova che il consumo di zucchero può avere un impatto negativo sullo sviluppo cognitivo dei bambini.</p><p>"Lo scopo del nostro studio era esaminare le associazioni di gravidanza e consumo di zuccheri (saccarosio, fruttosio) con cognizione infantile", ha spiegato la ricercatrice Juliana F.W. Cohen ad Harvard T.H. Chan School of Public Health, Boston, MA.</p><p>"Inoltre, abbiamo esaminato le associazioni di consumo materno e infantile di SSB, altre bevande tra cui la dieta e il succo di frutta e frutta con cognizione infantile."</p><p>Gli investigatori hanno raccolto dati di valutazione dietetica per più di 1.000 donne incinte dal 1999 al 2002 che hanno partecipato a Project Viva.</p><p>Le diete dei loro figli furono valutate nella prima infanzia. La cognizione infantile è stata valutata all'inizio e alla metà della fanciullezza (a circa 3 anni e 7 anni rispettivamente).</p><div style=

I risultati di questo studio indicano che consumare più frutta e meno zucchero, oltre a evitare la dieta a base di soda durante la gravidanza, può avere un impatto significativo sul funzionamento cognitivo del bambino. I risultati principali includono:

Il consumo materno di zucchero, in particolare degli SSB, era associato a una minore cognizione dell'infanzia, comprese le capacità non verbali di risolvere nuovi problemi e una scarsa memoria verbale.

Il consumo materno di SSB era associato a un'intelligenza globale più scarsa associata sia alla conoscenza verbale sia alle abilità non verbali.

Il consumo di soda dietetica materna era associato a capacità motorie, visive e visive motorie più povere della prima infanzia e abilità verbali peggiori nella prima infanzia.

Il consumo di SSB per l'infanzia era associato a un'intelligenza verbale più povera a metà infanzia.

Il consumo infantile di fruttosio e frutta nella prima infanzia era associato a punteggi cognitivi più alti in diverse aree e a un maggior vocabolario ricettivo.

La frutta è stata inoltre associata a maggiori capacità motorie visive nella prima infanzia e all'intelligenza verbale nella prima infanzia.

L'assunzione di succo di frutta non è stata associata a una cognizione migliorata, il che potrebbe suggerire che i benefici derivano da altri aspetti dei frutti, come i fitochimici e non il fruttosio stesso.

"Questo studio dimostra che non ci dovrebbero essere ulteriori ritardi nell'implementazione della nuova etichetta sui valori nutrizionali.

La nuova etichetta fornirà informazioni sugli zuccheri aggiunti in modo che le donne incinte ei genitori possano fare scelte informate sugli zuccheri aggiunti e più facilmente limitare l'assunzione.

Questo studio fornisce anche ulteriore supporto per mantenere forti i programmi nutrizionali federali, come il Programma di alimentazione supplementare supplementare per donne, neonati e bambini (WIC) e il programma nazionale di pranzi scolastici, perché la loro promozione di diete più elevate e più basse gli zuccheri aggiunti possono essere associati a una migliore cognizione dell'infanzia ", ha commentato il dott. Cohen.

Fonte:. Elsevier

 

 

        

Sourcesite-health.com

Tags: